Ryanair, le regole sui bagagli a mano potrebbero cambiare di nuovo (in peggio)

Neanche il tempo di abituarsi alle nuove regole sui bagagli e Ryanair potrebbe già cambiarle.

Le novità introdotte lo scorso gennaio dalla compagnia aerea lowcost irlandese Ryanair prevedono il divieto di portare a bordo il secondo bagaglio a mano per chi non abbia prenotato un imbarco prioritario. Tale bagaglio viene collocato in stiva senza nessun costo aggiuntivo. Proprio la grande quantità di bagagli collocati in stiva gratis potrebbe indurre l’azienda a correre ai ripari cambiando nuovamente le regole.

Il problema del regolamento sui bagagli introdotto a gennaio

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, il capo delle finanze Neil Sorahan ha dichiarato che se da un lato «la novità sta andando davvero bene, piace ai nostri clienti e ha migliorato i tempi d´imbarco», dall’altro «sta creando alcuni problemi sul lato della gestione dei bagagli, soprattutto nei periodi di picco, come i lunghi fine settimana o i mesi estivi». Il ripensamento di Ryanair è dunque dovuto al numero eccessivo di bagagli che dall’entrata in vigore del nuovo regolamento vengono posti in stiva a costo zero, numero che causerebbe problemi legati alla gestione dei bagagli stessi, soprattutto nei periodi di partenze. Nel caso in cui questa tendenza dovesse confermarsi sul lungo periodo, potremmo assistere presto a un nuovo e più restrittivo cambio di regole. Ancora nulla di certo, ma l’idea potrebbe essere quella di accettare un solo bagaglio a mano (trolley o zaino) e di chiedere il pagamento di un sovrapprezzo per il secondo. Novità che però ancora una volta non riguarderebbe chi decidesse di acquistare l’imbarco prioritario.

Il regolamento bagagli attuale

Come ricorda Skyscanner, a partire dal 15 gennaio 2018 soltanto ai passeggeri che hanno acquistato l´imbarco prioritario è concesso portare a bordo due bagagli. A tutti gli altri ne è consentito soltanto uno, mentre il secondo, quello più ingombrante, deve essere lasciato all’ingresso dell’aereo, da dove viene posto in stiva gratuitamente. Il nuovo regolamento si è reso necessario per l’eccessivo numero di passeggeri con due bagagli che finivano per occupare interamente le cappelliere. Un problema non da poco su voli particolarmente affollati. L’imbarco prioritario ha un costo di 5 euro all’atto della prenotazione, oppure di 6 euro se acquistato in un secondo momento e fino a un’ora prima della partenza del volo. Le regole sui bagagli introdotte a gennaio non hanno riguardato solo quelli a mano, ma anche quelli da stiva. La franchigia del bagaglio registrato al check in è stata infatti aumentata da 15 a 20 kg e la tariffa standard ridotta da 35€ a 25€.

Ryanair ha inoltre annunciato novità riguardanti il check in online. A partire dal 13 giugno la finestra per effettuare il check in online verrà ridotta: in particolare sarà possibile effettuarlo non più a partire da 4 giorni, bensì soltanto da 48 ore prima del volo, fatta eccezione per chi decida di acquistare il posto in cui sedersi.

 

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Airplane © skeeze CC BY-SA 0.0

Leave a Reply