Berlino, estate 2014. Si prospettano sei settimane con la S-Bahn a mezzo servizio

Tempi duri per chi viaggia molto sulla S-Bahn che taglia longitudinalmente la città, la via più veloce per passare dall’est all’ovest senza ricorrere al Ring o alle U-Bahn: da metà luglio fino al 25 agosto molto probabilmente questo tratto di metropolitana verrà chiuso. 

Come riporta la Berliner Zeitung si sta discutendo per un totale di sei settimane di sospensione del servizio completo della metro. Prima, da metà luglio per tre settimane dovrebbe chiudere il percorso che va da Ostbahnhof a Friedrichstrasse (entrambe le direzioni). Poi, dalla prima settimana di agosto al 25 dovrebbe chiudere il tratto che va da Friedrichstrasse allo Zoo se non fino alla fermata di Charlottenburg (anche in questo caso, entrambe le direzioni). Dietro alla sospensione c’è l’esigenza di modernizzare e riparare i binari della S-Bahn che, pare, siano prossimi al collasso se non si interviene per tempo.

A sostituzione della S-Bahn verrà fornito un intenso collegamento con i bus e si intensificheranno i treni regionali (che si possono prendere con il biglietto dei mezzi senza nessuna aggiunta e che spesso compiono fermate a OstbahnhofmAlexanderplatz, Friedrichstrasse, Hauptbahnhof e Zoologischer Garten). Sicuramente molti passeggeri rifluiranno sulla U2, ma anche qui sono previsti lavori, almeno la sera dei giorni feriali. Insomma, a meno che non si vada in bicicletta, in auto o in taxi, ci sarà di che stare attenti quando si esce la sera se poi si vuole tornare a casa senza impiegare una vita. 

Si è deciso di dare il via ai lavori in estate per sfruttare il fatto che tanti berlinesi saranno in vacanza durante quel periodo. Si stima che saranno comunque più di mezzo milione le persone toccate dal disagio. Tra di loro sicuramente i tanti turisti che arriveranno nella capitale tedesca per passare un po’ di vacanze.

LEGGI ANCHE A Berlino alla terza multa non pagata per non avere il biglietto dei mezzi si rischia la galera

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Cacio e Pepe prima il blog, dopo il magazine. Collabora anche con Wired, Il Fatto Quotidiano, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply