Scomparsa a Berlino ragazza 12enne di Brilon. L’appello della polizia

Scomparsa ragazza 12enne originaria di Brilon, città della Renania Settentrionale-Vestfalia. La polizia chiede la massima collaborazione per ritrovarla.

Nessuna traccia di Lucy Henke, ragazza tedesca di 12 anni scomparsa tra l’8 e il 9 gennaio 2017, presumibilmente a Berlino. Originaria da Brilon, Lucy si sarebbe fermata a dormire a casa di un’amica nella notte tra il 7 gennaio e l’8 gennaio. Come riporta Berliner Zeitung, domenica 8 gennaio la ragazza avrebbe concordato con il padre un incontro a Brilon, ma non si sarebbe poi presentata all’appuntamento. Stando all’ultima localizzazione effettuata dal cellulare della ragazza, Lucy si trovava a Berlino.

I fatti

La polizia si è messa subito sulle tracce della ragazza, servendosi del sistema di localizzazione telefonica. L’ultima posizione registrata dal dispositivo corrisponde al CAP 13403 del quartiere berlinese di Reinickendorf, nello specifico alla via Eichborndamm, e risale alle prime ore del 9 gennaio 2017. Una testimone afferma di aver visto Lucy la sera del 9 gennaio nei dintorni della stazione di Meschede (Renania Settentrionale-Vestfalia). Non si sa ancora con certezza dove si trovasse Lucy prima della sua scomparsa. Secondo la polizia non ci sono tracce di incidenti o crimini.

Descrizione della ragazza

Lucy è alta 1,70 m, ha capelli neri e al momento della scomparsa indossava una giacca verde scuro con collo in pelliccia, jeans di colore verde scuro strappati, scarpe Nike bianche e nere e portava con sé una borsa con anelli color argento e frange dorate. All’apparenza Lucy sembra più adulta rispetto alla sua età effettiva.

L’appello della polizia

Chiunque abbia avvistato la ragazza o sia in possesso di informazioni riguardo la sua localizzazione è pregato di contattare la polizia di Brilon al numero 02961 – 90 200 o di rivolgersi a qualsiasi dipartimento di polizia.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply