Si fa masturbare per l’arte: Milo Moiré arrestata a Londra (in Germania non era successo nulla)

Milo Moiré è un’artista e modella svizzera divenuta popolare negli ultimi anni grazie a provocanti video e performance artistiche in cui mette completamente il proprio corto e relativa bellezza per interrogarsi, e interrogare, la società occidentale sul contrasto tra emancipazione e sfruttamento della donna.

Il tour per l’Europa. Nelle scorse settimane la trentatreenne di Lucerna ha girato l’Europa, ovvero Düsseldorf, Amsterdam e Londra con la sua ultima “creazione”: il Mirror Box, un cubo ricoperto di specchi su cinque delle sei facciate, con un buco frontale attraverso cui fare passare le mani di quei passanti che si volevano prestare all’esperimento. All’interno del cubo era posta una telecamerina che ha registrato i movimenti delle dita di ognuno di loro.

L’arresto. Se in Germania, dove il cubo era posto all’altezza del seno, la gente ha reagito solo sorridendo e curiosa, a Londra, dove la struttura è stata posto sull’inguine, le cose sono andate diversamente. Come riporta Dazed, dopo alcuni minuti di performance è arrivata la polizia che ha arrestato l’artista e portata in prigione per 24 ore. In Olanda la performance è stata replicata identica a quella londinese, ma senza alcun intervento della polizia. Dove sia l’arte in tutto questo è difficile capirlo, certo è che le diverse reazioni delle autorità locali danno un’idea del rapporto con il corpo libero e la sessualità dei diversi Paesi coinvolti.

Related Posts

Leave a Reply