Sicurezza a Berlino, la mappa interattiva dei 21 luoghi più pericolosi

Berlino è una città sicura, ma non al 100%. Anche qui gli episodi di criminalità sono all’ordine del giorno. Come riporta uno studio della polizia locale riportato dalla Berliner Zeitung sono ben 76.000 le persone che nell’ultimo anno sono state vittime di aggressioni, rapine, minacce e abusi sessuali. Il rischio cresce al crescere dell’età. I più colpiti sono gli ultrasessantenni. Ci si sente sicuri a passeggiare quasi ovunque anche di sera e al buio, ma rimane un “quasi”. Alcune zone, o meglio, alcune vie, se paragonante al resto della città hanno un tasso di criminalità maggiore. Sia chiaro: il confronto con molte città italiane è a favore di Berlino: non c’è paragone. Meglio qualsiasi angolo di Berlino alle zone malfamate di Roma, Milano, Genova o Napoli, ma non per questo bisogna eccedere in tranquillità.

Per scoprire quali sono i 21 luoghi più pericolosi potete cliccare sulla mappa interattiva qui sotto.

I 21 luoghi meno sicuri di Berlino.

-Spandau: nella zona del centro storico, si tratta soprattutto di borseggiatori

-La linea metropolitana U8: in particolare tra le stazioni di Heinrich-Heine Strasse e Osloer Strasse, alto è lo spaccio di droga

-Leopoldplatz (Wedding). Droga, aggressioni e borseggi

-Oranienburgerstrasse (Mitte). Borseggiatori e prostituzione illegale. Colpiti soprattutto i turisti,

-Alexanderplatz: aggressioni e frodi. La morte di Jonny K. nel 2012 ne è il più drammatico esempio (leggi qui sulla criminalità ad Alexanderplatz)

-Rigaerstrasse (Friedrichshain): alcuni dei pochi squat di Berlino rimasti come negli anni ’90 continuano ad attrarre l’interesse della polizia con incendi e altri tipi di manifestazioni difficilmente diretti contro persone, ma comunque reati.

-Revalerstrasse(Friedrichshain). La parte a sud di Friedrichshain, celebre per l’alta concentrazione di club, è via (quasi logicamente) di spaccio, aggressioni e furti.

-Lausitzerplatz (Friedrichshain). Insospettabile per chi non la conoscesse dai report della polizia, questa piccola e residenziale piazza vicino al Berghain è zona di spaccio.

-Görlitzer Bahnhof (Kreuzberg): spaccio, molestie e furti. I tentativi di vendita di droghe cominciano appena si esce dalla metropolitana e continuano lungo la Skalitzer Strasse. A notte fonde ogni tanto si passa a furti e molestie.

-Görlitzer Park (Kreuzberg): Soprattutto vicino ai vari ingressi del parco: rapine, molestie e spaccio di droghe. La tolleranza zero (chi passa di qui non può detenere nessun quantitativo di droghe per non incappare in sanzioni) ha più spostato il problema (verso la stazione, dove la tolleranza zero non c’è) che risolverlo.

-Kottbusser Tor (Kreuzberg): Spaccio, aggressioni, furti luogo di ritrovo per ubriachi. A causare i maggiori problemi, secondo la polizia, curdi e turchi.

-Hallesches Tor (Kreuzberg): Droga, droga, droga. La piazza principale si presta a nascondigli e facili scambi di merce. È uno dei punti di maggiore spaccio cittadino.

-Hermannplatz (Neukölln): droga, borseggio e furti. Lo spaccio è in continua crescita. Qui si incontrano spesso anche famiglie allargate per scontri tra gang.

-Hermannstraße(Neukölln); quanto succede ad Hermannplatz prosegue sull’omonima via, tra spaccio, furti e aggressioni.

-Hasenheide (Neukölln): secondo la polizia sono soprattutto migranti dall’Africa a vendere le droghe nel parco. Da questa situazioni si passa spesso a casi più gravi, aggressioni e delitti connessi alla droga.

-Tiergarten: luogo di incontro notturno per gay e lesbiche, è spesso al centro di attacchi omofobi e a senza tetto.

-Schöneberg Nord- Kurfürstenstraße : piena di prostitute sulla strada e frequentata da spacciatori, non riesce a perdere una china discendente in termini di sicurezza nonostante le proteste di molti degli abitanti della zona. Qui a comandare – riporta la polizia – “sono gli arabi”.

-Wilmersdorfer Straße (Charlottenburg-Wilmersdorf): Lungo questa commerciale strada pedonale si registrano molti furti e rapine, compiuti soprattutto da cittadini dell’est Europa.

-Stuttgarter Platz (Charlottenburg-Wilmersdorf): la stazione è grande punto di ritrovo per spacciatori e tossicodipendenti, con tutto ciò che ne consegue.

-Hardenbergplatz (Charlottenburg-Wilmersdorf): “paradiso dei boseggiatori” a causa dei tanti turisti e dei negozi uno di seguito all’altro.

Joachimstaler Straße (Charlottenburg-Wilmersdorf) : dallo zoo in poi, spaccio di droga e prostituzione illegale rendono l’ambiente ricettivo ad aggressioni ed altri tipi di reati, a partire dalle aggressioni.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

2 Responses to “Sicurezza a Berlino, la mappa interattiva dei 21 luoghi più pericolosi”

  1. Luise

    Quando si aggiunge la Turmstr. alla lista?

    Rispondi
  2. Luca

    Oggi pomeriggio sono passato a piedi per Bulowstr e la parte meridionale di kurfustenstr ,non pensavo fosse quasi rimasta ai tempi di Cristiana F. Una roba desolante. Prostitute e poco altro in giro, ma conunque una sensazione spiacevole che se becchi quello sbagliato nel punto sbagliato..

    Rispondi

Leave a Reply