Strage di Nizza, ora è ufficiale: le tre giovani berlinesi sono morte

Quello che era solo un angoscioso presagio è diventato ora una tragica certezza: le tre berlinesi in gita a Nizza dichiarate scomparse dopo l’attacco sulla Promenade des Anglais dello scorso 14 luglio sono morte. Si tratta di due studentesse e di una professoressa della Paula-Fürst-Gesamtschule, istituto di Berlino in zona Charlottenburg. Lo ha annunciato stamattina la scuola sulla sua pagina internet dopo essersi consultata con il Ministero degli Esteri tedesco. Anche il Ministro degli Esteri Frank-Walter Steinmeier ha confermato il decesso delle tre donne.

Le vittime. Silan A., 19 anni, e Selma A., 18, frequentavano l’ultimo anno di scuola. L’insegnante, Saskia S., aveva 29 anni ed era originaria della Sassonia. In totale 28 studenti e due professoresse della Paula-Fürst-Gesamtschule avevano preso parte alla gita scolastica. «Ci riesce difficile esprimere il nostro cordoglio. I nostri pensieri sono con le famiglie e gli amici delle vittime», scrive la scuola sulla pagina web. Come riportato dalla Berliner Zeitung, i parenti più stretti sono intanto tornati a Nizza per essere informati più dettagliatamente sulla dinamica dei fatti. Sono seguiti costantemente da un team di psicologi e dai funzionari del Noah, l’ente governativo che assiste i cittadini tedeschi coinvolti all’estero in attentati, incidenti o altri eventi traumatici.

Leave a Reply