Tempelhof ha vinto: Il parco non si tocca!

Adesso è ufficiale: l’ex aeroporto Tempelhof ha vinto e resta così com’è. Niente biblioteche, nessun appartamento, i berlinesi hanno rispedito al mittente il progetto immobiliare che avrebbe deturpato il parco più grande dell’area urbana berlinese, sancendo una sconfitta storica e durissima per l’amministrazione del sindaco Klaus Wowereit, già travolto dallo scandalo dell’aeroporto di Brandeburg e adesso costretto a fare i conti con una batosta dalla portata storica.

Il 64,3% dei votanti si è espresso contro la proposta portata avanti dal Senatore per lo Sviluppo Urbano Michael Müller (SPD), che si era riferito al progetto residenziale di Tempelhof parlando di „città del futuro“.
Il comitato 100% Tempelhofer Feld ha ovviamente festeggiato sino a tarda notte la vittoria di una battaglia cominciata nel febbraio del 2013 e portata avanti con la raccolta di oltre 200.000 firme ed un lavoro di diffusione della protesta che ha prodotto i suoi frutti: i votanti si sono infatti espressi per il mantenimento delle condizioni attuali di Tempelhof in maniera compatta e l’accoppiata Ja-Nein (erano queste le risposte referendarie da marcare sulle schede per respingere il progetto di costruzione) è risultata vincente in tutte le circoscrizioni del Land di Berlino.

Adesso bisognerà proseguire vagliando le diverse proposte sul tavolo dell’amministrazione comunale per implementare le funzionalità del parco senza intaccarne le prerogative naturali. Si parla dunque si campi sportivi, strutture di ristorazione mobili, tre nuove postazioni per i servizi igienici ed un’“area spiaggia“ per ombrelloni e sdraio: l’importante sará non ampliare il raggio delle attivitá commerciali e, ovviamente, non costruire nuovi edifici, lasciando immutate le straordinarie caratteristiche paesaggistiche. Da oggi Tempehof è ufficialmente tornato.

Leggi tutta la storia di Tempelhof ed il percorso che ha portato al referedum

La foto di copertina: Berlin, Germany © Tony Webster CC BY 2.0

Related Posts

  • di Isotta Ricci Bitti* Situato nella zona sud-ovest di Berlino, tra i quartieri di Neukölln e Schöneberg, il Tempelhofer Feld si estende per 386 ettari e, dal 2010, è il parco pubblico più vasto di Berlino. La storia di questo luogo comincia molti secoli fa, quando, all’inizio del XIII secolo,…
  • A Berlino, con la stagione estiva, una delle cose più belle da fare è trascorrere una giornata all'aria aperta in uno dei tanti, splendidi, parchi cittadini. Se, durante la vostra escursione, invece del del classico panino vorreste mangiare qualcosa di diverso, nel parco di Tempelhof (Tempelhofer Feld), è ora possibile gustarsi…
  • Full Moon, a Berlino è in arrivo una grande festa per celebrare la luna e l'arrivo della bella stagione. La bella stagione è alle porte. Restare a casa è sempre più difficile. Per inaugurare la primavera non c'è niente di meglio che fare una festa all'aperto. Ci hanno pensato due ragazzi hanno organizzato…
  • Berlino è una capitale effervescente e una delle città europee più ambite, non solo dai turisti per l’offerta culturale e artistica che offre ma anche per i giovani che spesso pensano di trasferirvisi in vista di un futuro più promettente e sereno. Visitare in fretta Berlino vuol dire anche fare…
  • "Il mio diritto è il tuo diritto" è questo lo slogan che caratterizza la prima edizione del Karneval der Geflüchteten, il Carnevale dei rifugiati di scena a Berlino oggi, domenica 20 marzo 2016. Punto di partenza l'ex aeroporto di Tempelhof, parco cittadino dal 2010 e parzialmente destinato all'accoglienza dei profughi dallo scorso…

3 Responses to “Tempelhof ha vinto: Il parco non si tocca!”

  1. ASD

    Gli stessi che si lamentano della mancanza di alloggi sociali votano contro gli alloggi sociali, geni. Saranno gli stessi di 100% animalisti 😉

    Rispondi
  2. Striped Cat

    ahem….Ja / Nein

    Rispondi
  3. Seth

    “città del futuro” sempre diverso da alloggi sociali. SPD uguale socialista, non sociale. Lo sanno tutti ZXC..

    Rispondi

Leave a Reply