Ubriaco prova ad attraversare la Porta di Brandeburgo in auto, ma si incastra

Nel 1961 per poco più di un giorno la Porta di Brandeburgo è stata uno dei checkpoint per accedere alla Germania Federale. Attraversarla significava libertà come ben si mostrava nel film Un, due, tre! di Billy Wilder. Ebbene, per qualche tedesco passare lì sotto in auto ancora rappresenta un brivido da vivere. Come riporta la BZ  un bell’esempio è il fatto accaduto alle 2.30 di notte del 14 Dicembre scorso, quando il conducente  43enne di una Mercedes è stato avvistato percorrere il famoso viale di Unter den Linden, attraversare la Pariser Platz e proseguire dritto verso la Porta di Brandeburgo sicuro che sarebbe passato fra le sue colonne. Si sbagliava. Per pochi centimetri è infatti rimasto incastrato tra i paletti antistanti al monumento. Il novello Schuhmacher” non lo aveva considerato.

La Polizia accorsa sul posto ha trovato il soggetto illeso, ma completamente ubriaco e senza patente.

Da ulteriori indagini è stato riscontrato che il proprietario della macchina era in realtà il compagno d’avventura del pilota, seduto sul posto del passeggero e apparentemente ignaro del fatto che il compagno fosse privo di patente. Per dirla tutta sembra che i due si fossero conosciuti la sera stessa…un vero colpo di fulmine! Il veicolo è  stato sequestrato e i due sono stati portati in centrale. La loro prossima fuga sarà certamente meno spettacolare

Carlo Barbini

Musicista, cantautore, studente di Biologia Molecolare alla Humboldt Universitaet, amante della scrittura, del cinema, tanto innamorato della propria Venezia, quanto attratto dalla Grande Mela e sempre assetato di novità, viaggi e spritz!

2 Responses to “Ubriaco prova ad attraversare la Porta di Brandeburgo in auto, ma si incastra”

  1. Carlotta

    Maaaa… La Porta di Brandeburgo era un check point ai tempi del Muro???

    Rispondi

Leave a Reply