Warschauer Brücke, il ponte dove scorre tutta la vita di Berlino

Warschauer Brucke

Sul ponte di Warschauer Strasse c’è chi va di fretta, chi vuole farsi una passeggiata e chi si mette in posa per una foto.

Questa è la Berlino che racconta Guido Castagnoli, vincitore del Sony Photography Awards 2011 nella categoria Landscapes, nel suo nuovo video Warschauer Brücke, 1st April 2016 con musiche di Gabriele Di Stefano.

L’intervista

Prima grafico pubblicitario poi fotografo e videomaker, oggi vive a Berlino con la sua famiglia. «Warschauer Brücke è uno dei posti che più mi emozionano a Berlino. Tutto quel fiume di persone pulsante al ritmo dei treni che arrivano. U-bahn, S-bahn, quella sensazione di umanità che galleggia a mezz’aria. Poi Rawgelande, che rappresenta una Berlino che sta scomparendo». Una bella prova per chi arriva dall’ambito fotografico. «Questo video è un po’ come un rito di iniziazione, un inizio. È la descrizione poetica di un luogo, cosa che mi porto ovviamente dalla fotografia. La musica è essenziale, non di complemento. Quella del video è stata realizzata da Gabriele Di Stefano, con il quale collaborerò per i prossimi progetti, che seguiranno il filone delle mini storie urbane. Come ad esempio un short movie, che girerò a maggio vicino a El Paso e uno still shooting di moda».

Il regista

Guido Castagnoli nasce a Torino nel 1976. Dopo essersi laureato in Advertising Graphics and Communication, lavora come grafico pubblicitario per un’importante agenzia di Milano. Ma dopo aver scoperto la sua vera passione, si dedica interamente alla fotografia per testate come il New York Times, Financial Times, Liberation, e altre imprese come Wolkswagen e Easyjet. I suoi lavori sono stati esposti in Italia, USA, Germania, Inghilterra e Giappone.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply