Victoriastadt, il misconosciuto quartiere di Berlino che sembra uscito da un’altra epoca

Il quartiere tedesco dedicato a un monarca inglese 

Un piccolo villaggio all’interno della metropoli: così appare Vicktoriastadt a chi la visita per la prima volta. Conosciuta anche come Kaskelkiez, Victoriastadt si trova nella parte orientale di Berlino, più specificatamente nel quartiere Lichtenberg, racchiusa dalle linee della S-Bahn di Ostkreuz, Rummelsburg e Nöldnerplatz. La sua tranquillità sta richiamando sempre più famiglie che preferiscono quest’area alle confinanti Friedrichshain e Prenzlauer Berg, entrambe zone in cui gli affitti e la vita possono essere molto cari. Qui il tempo sembra essersi fermato: i negozi con le insegne del secolo scorso e la calma del quartiere proiettano il visitatore in un’altra epoca. Ma la particolarità di Victoriastadt non si ferma qui: il quartiere è l’unico in tutta Berlino a portare il nome di un monarca straniero. Si deve infatti alla Regina Vittoria il nome di quest’area, in segno di vicinanza tra il regno tedesco e quello inglese durante la sua reggenza. 

Victoriastadt, screenshot da Google Maps
Victoriastadt, screenshot da Google Maps

La particolare architettura di Vicktoriastadt 

Il quartiere rappresenta una peculiarità anche dal punto di vista architettonico: qui, infatti, si trova il primo quartiere residenziale totalmente costruito in cemento. Durante la seconda metà del 1800, anziché usare mattoni, per la prima volta si scelsero sabbia e cemento per erigere edifici. Con questo nuovo metodo, furono costruite quasi 70 case, delle quali solo sei esistono ancora oggi (Türrschmidtstraße 17, Nöldnerstraße 19 and Spittastraße 25, 28 e 40). Nel corso della seconda guerra mondiale, solo alcune case sono state distrutte, permettendo così che l’architettura residenziale si preservasse. Al tempo della DDR, Victoriastadt non era ancora stata ristrutturata e molte delle case cadevano a pezzi. Solo successivamente alla riunificazione della Germania l’area è stata rinnovata.

Victoriastadt, Andrea d'Addio
Victoriastadt, Andrea d’Addio

Cosa fare e vedere a Victoriastadt

Al giorno d’oggi, Victoriastadt si presenta come un’area che attrae soprattuto i berlinesi, ma anche i turisti più accorti. Sono molte infatti le attrazioni che portano visitatori in questa parte della città. Tra queste, anche i BLO-Ateliers che dal 2003 ospitano nei loro spazi artisti, artigiani e fabbri. Qui, amanti e neofiti dell’arte possono trascorrere giornate e vivere esperienze artistiche. Gli spazi ospitano anche eventi, jam session e workshop aperti a tutti coloro che vogliano prenderne parte, così da creare un dialogo tra gli artisti e i visitatori. Degna di nota è anche Tuchollaplatz, progettata alla fine del XIX secolo e ristrutturata recentemente senza alterarne le caratteristiche. Tra i must see di questa piazza vi è anche il Linienverzweiger, una specie di guardiola usata dal sistema postale tedesco per trasmettere la posta e i telegrammi. Immancabile, inoltre, una visita al caffè Nadia+Kosta, aperto da pochi anni ma ormai diventato un’istituzione nell’area. 

Leggi anche: Heckmann-Höfe, i bellissimi cortili nascosti di Berlino sconosciuti ai più


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Victoriastadt, © Andrea d’Addio

Leave a Reply