25 celebri citazioni su Berlino che te ne raccontano l’anima

Che la si ami o la si odi cambia poco. Berlino non passa mai indifferente e fa sempre parlare di sé, anche a distanza di anni. Ciò che colpisce di più è l‘eterogeneità dei giudizi su questa città, che possono essere compresi soltanto considerando che quando si parla di Berlino non si parla in realtà di una sola città, ma di un insieme di elementi diversi e contrastanti, in continua trasformazione, messi tutti sotto lo stesso tetto. Per darvi un’idea dei giudizi su Berlino ecco 25 citazioni su Berlino dette o scritte da personaggi famosi e che raccontano l’anima della città

1. Come si mette piede a Berlino, si dice addio allo stile e all’eleganza.

Theodor Fontane, scrittore e poeta tedesco del XIX secolo

2. Venite una volta in Germania, a Berlino ad esempio: Berlino è la più grande città turca al di fuori della Turchia . E noi viviamo pacificamente insieme.

Joschka Fischer, leader politico dei Verdi

3. Il berlinese è attaccabrighe, strafottente, prepotente e rumoroso… I berlinesi, parvenu dell’ultima ora, sono presuntuosi, polemici e si pavoneggiano volentieri, ma hanno sempre la risposta pronta, sanno essere spiritosi, hanno senso dell’umorismo…

 Jules Huret, scrittore e giornalista francese di fine ‘800

4. Buongiorno Berlino, tu sai essere così brutta, così sporca e grigia!

Peter Fox, cantante tedesco

5. Berlino non è una città, Berlino rappresenta solamente il luogo in cui alcune persone, molte delle quali ricche di ingegno, si ritrovano e alle quali detto luogo è totalmente indifferente.

Heinrich Heine, poeta tedesco XIX secolo

6. Io ho ancora una valigia a Berlino.

Marlene Dietrich

7. Berlino stimola come l’arsenico.

Harold Nicolson, politico, diplomatico e scrittore britannico del XX secolo

8. I berlinesi sono ostili e spietati, burberi e supponenti, Berlino è ripugnante, rumorosa, sporca e grigia, cantieri e strade intasate dove andare e stare – ma mi dispiace per tutte le persone che non riescono a vivere qui!

Anneliese Bödecker, assistente sociale

9. Parigi è sempre Parigi e Berlino non è mai Berlino!

Jack Lang, politico francese

10. Io vidi Berlino e m’impressionò enormemente. Per la prima volta percepivo il ritmo, l’ebbrezza e il fermento della metropoli.

Gerhart Hauptmann, poeta, drammaturgo e romanziere tedesco del ventesimo secolo.

11. La vita notturna berlinese: incredibile, una cosa simile il mondo non l’ha ancora vista! Un tempo avevamo uno straordinario esercito; ora abbiamo straordinarie perversioni! Vizi e ancora vizi! Qui bolle sempre qualcosa in pentola, signori miei! E bisogna averlo visto.

Klaus Mann, scrittore figlio di Thomas Mann

12. Berlino (ovest) è una gabbia surreale: coloro che sono all’interno, sono liberi.

György Ligeti, compositore ungherese contemporaneo (morto nel 2006)

13. Tutto il pubblico berlinese è finemente colto.

Ludwig van Beethoven

14. È la tragedia di un destino, che condanna la pur tanto cresciuta Berlino a un continuo divenire, da insediamento slavo di pescatori a potente metropoli e capitale senza mai giungere al compimento del processo.

Karl Scheffler, clebre critico d’arte d’inizio XX secolo

15. C’è un motivo per cui si preferisce Berlino ad altre città: perché è in costante evoluzione. Ciò che oggi non funziona, può essere migliorato domani. Io e i miei amici auguriamo a questa grande e vivace città che la sua intelligenza, il suo coraggio e la sua cattiva memoria, in pratica che le sue caratteristiche più rivoluzionarie rimangano in vita.

Bertolt Brecht

16. Io sono un berlinese!

J.F. Kennedy

17. Berlino è povera, ma sexy.

Klaus Wowereit (ex sindaco dal 2001 al 2014)

18. Berlino è una città condannata per sempre a diventare e mai ad essere.

Karl Scheffler

19. L’orizzonte dei Berlinesi è ampio non di più della loro città.

Kurt Tucholsky, scrittore di inizio XX secolo

20. Davanti a Dio tutto gli uomini sono berlinesi!

Theodor Fontane, scrittore e poeta tedesco del XIX secolo

21. Tu sei pazzo figlio mio, tu devi andare a Berlino!

Franz von Suppe, compositore e direttore d’orchestra austriaco del XIX secolo

22. Berlino è piuttosto una parte di mondo che una città.

Jean Paul, scrittore e pedagogista tedesco a cavallo del 1800

23. Berlino è la più grande stravaganza culturale che si possa immaginare.

David Bowie

24. Non credo che non ci sia qualcosa in tutto il mondo che non si possa imparare a Berlino eccetto la lingua tedesca!

Mark Twain

25. Berlino è veramente così grande – così grande – ma così grande- si pensa di conoscerla, ed ecco che è già di nuovo più grande di quanto sembrava prima!

Otto Reuter, cantante tedesco a cavallo del 1900

 Photo: © Paleanu CC BY SA 2.0

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Jale Farrokhnia

Classe '91, calabrese di nascita ma apolide di fatto. Ho nutrito sin da piccola una grande passione per la letteratura e per la scrittura, che mi hanno fatto approdare tra i banchi di un liceo classico che ho amato. Nel 2010, tra un viaggio e l'altro, mi sono trasferita a Pisa per studiare Lettere Classiche e per specializzarmi poi in Filologia e Storia dell'Antichità, pur essendo allo stesso tempo un'appassionata di tecnologia,social media e lingue moderne. Dopo la laurea mi sono trasferita a Berlino per un breve e intenso tirocinio e ora, somewhere in Italy, cerco ancora la mia strada con un piede nel mondo accademico e l'altro tra le molteplici alternative.

Leave a Reply