48 ore di musica no-stop, e non è un club

Tredici artisti vi trasportano in viaggio lungo due giorni fatto di musica e teatro.

Tratto dall’opera di Ruggero Leoncavallo I Pagliacci, Bajazzo l’ultimo lavoro del Solistenensemble Kaleidoskop in collaborazione con Ludger Engels e Thomas Mahmoud trasforma completamente i codici tradizionali del teatro e dell’opera, coinvolgendo il pubblico in una lunga e straordinaria rappresentazione.

Bajazzo, la commedia è finita

L’opera di Leoncavallo è considerata una delle più importanti del verismo italiano. Una compagnia di attori itinerante composta da Canio, da sua moglia Nedda e da Tonio e Beppe, si prepara a portare in scena una commedia che racconta la storia di un marito tradito. Poco prima dell’inizio dello spettacolo Canio viene a conoscenza del tradimento di sua moglie Nedda, ma il pubblico sta già aspettando e non c’è tempo per discutere. Sulla scena i drammi personali degli attori si mescolano alla commedia, distruggendo il confine tra realtà e finzione. Teatro, musica e realtà si fondono per trasportare gli spettatori ai confini di quello che è il teatro tradizionale. Il Bajazzo del Solistenensemble Kaleidoskop prende spunto dall’opera di Leoncavallo per dare voce ai sentimenti di Canio, impersonato da Mahmoud, mentre questi si aggira per le stanze del Kudamm Karee e le strade di Berlino, seguito dal pubblico.

Immersive music

La reinterpretazione dell’opera presentata dal Solistenensemble Kaleidoskop, Thomas Mahmoud e Ludger Engels va oltre i comuni confini del teatro. Ogni performance artistica durerà dodici ore, che verranno filmate e proiettate nelle dodici ore successive. Per seguire lo spettacolo il pubblico dovrà aggirarsi per i piani e le stanze del Kudamm Karee, dove potrà assistere alle esibizioni di ognuno degli artisti dell’ensemble, ognuno dei quali proporrà la propria personale interpretazione dell’opera. Artisti e spettatori diventeranno così attori itineranti, capaci di dare vita ad uno spettacolo unico. Mentre i musicisti si esibiscono, Canio (Thomas Mahmoud) si aggirerà tra le strade di Berlino, rendendo così ancora più incerto il confine tra arte e realtà.

Solistenensable Kaleidoscop

Nato nel 2006 come orchestra da camera, il gruppo si è evoluto negli anni, coinvolgendo artisti diversi e lavorando per creare un nuovo tipo di teatro e di musica. Le loro opere mescolano un repertorio tipicamente classico alla musica elettronica e di avanguardia, esplorando nuove forme di espressione artistica. Grazie alla ricerca musicale e alle collaborazioni create negli anni, i loro lavori superano il nomale teatro e l’opera tradizione, proponendo ogni volta delle performance uniche e particolari. Veri e propri collage artistici, negli anni i progetti del Solistenenseble Kaleidoscop sono andati in scena in tantissimi teatri di tutto il mondo, riscuotendo sempre un enorme successo.

Bajazzo Road Opera

Dove: Kudamm Karee (entrata dall’ingresso di emergenza), Kurfürstendamm 206–209 10719 Berlino

Performance : Venerdì 5 e sabato 6 maggio dalle ore 20. Biglietti a partire da 7 euro.
Installazione : Sabato 6 maggio dalle 8 alle 20. Domenica 7 maggio dalle 8 alle 20 con performance finale. Ingresso gratuito.

Evento Facebook 

Biglietti

Foto di © Sebastian Mayer

 

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply