5 consigli per migliorare il proprio tedesco

© CC BY  SA 2.0 -

Quando si decide di imparare la lingua tedesca, di solito lo si fa con uno scopo ben preciso, come trasferirsi in Germania per lavoro o per proseguire gli studi, oppure perché è una competenza necessaria per ciò di cui ci occupiamo. Sono infatti poche le persone che imparano questa lingua per mero divertimento, anche perché dopo le basi iniziali inizia a diventare sempre più difficile districarsi con le costruzioni complesse e apprendere sempre più lessico (un’utile risorsa è in tal senso è il dizionario online Bab.la con termini sia comuni che specialistici). Inoltre, ancor più di lingue come l’inglese e il francese che in Italia sono più diffuse, se non è sfruttato e messo in pratica, si corre il rischio di dimenticarlo in fretta. Per migliorare le proprie conoscenze e diventare degli esperti in tedesco, però, basta seguire questi consigli e, soprattutto, tanta voglia di imparare.

1 Non pretendere di essere perfetti

Se siete alle prese con una lingua nuova l’importante è non demoralizzarsi per gli errori commessi e non pretendere di essere perfetti. Quando ci si ritrova in situazioni reali bisogna “buttarsi” e farsi capire, non pensare alla costruzione giusta da usare. Per imparare è necessario parlare, anche se non lo si fa ancora bene, perché soltanto commettendo degli errori possiamo capire dove dobbiamo ancora migliorare. Aspettare di aver raggiunto un alto livello di conoscenza per poi intraprendere le prime conversazioni in tedesco è una perdita di tempo, perché una lingua viva si impara soltanto parlandola, non studiandola teoricamente!

2 Leggere i propri  libri preferiti in tedesco

Leggere in tedesco un libro, o un breve racconto che conosciamo già nella nostra madrelingua potrebbe rivelarsi molto utile per apprendere molte espressioni o parole che altrimenti non avremmo modo di conoscere. Ancora più utile sarebbe utilizzare delle edizioni bilingue, in modo da avere sott’occhio subito la traduzione in italiano e potersi fare un’idea di come cambia la resa di un testo da una lingua all’altra. In mancanza di edizioni bilingue, si possono anche leggere libri direttamente in tedesco, ma in questo caso non dobbiamo lasciarci scoraggiare dalla necessità di consultare spesso il dizionario.

3 Ascoltare canzoni e guardare film in tedesco

Se ancora non conosci gruppi o cantanti tedeschi, è il momento di far un bel giro su Youtube e iniziare ad ascoltare della musica in lingua. Un testo cantato, è risaputo, è più facile da imparare che un testo scritto, quindi questo esercizio potrebbe esser molto utile per ampliare il vocabolario e imparare nuove espressioni.

Per quanto riguarda i film, è consigliabile guardare in lingua film che già conosciamo con i sottotitoli in tedesco e, se necessario, fare anche diverse pause tra una scena e l’altra per controllare il significato di alcuni termini. Dopo questo esercizio potremmo tentare di spiegare la trama del nostro film preferito in tedesco e sfruttare quanto abbiamo imparato per arricchire il bagaglio lessicale di uno dei tanti possibili argomenti di conversazione.

Lo stesso principio vale per i programmi televisivi, che potrebbero fornirci non solo informazioni sulla lingua ma anche sulla cultura tedesca. I primi tempi una tv accesa potrebbe riprodurre solo suoni per noi sconosciuti, ma dopo un po’ di impegno riuscire a comprendere, se non tutto, almeno una parte di ciò che si sta dicendo è una grande soddisfazione.

4 Guardare tutorial su Youtube

Se non si ha la possibilità di seguire un corso di lingua, su Youtube possiamo usufruire di diversi video-corsi tenuti spesso da persone esperte, ma possiamo anche seguire tutorial o vlog sugli argomenti che più ci interessano per apprendere un lessico più specifico e divertirci allo stesso tempo. Non importa che siano video seri, anche quelli dall’argomento più insolito possono aiutarci a migliorare. L’importante è esser spinti dalla curiosità e non da un senso del dovere.

5 Uscire dal guscio e fare amicizia

Sì, inizialmente sarà molto difficile fare amicizia con i tedeschi, nel senso in cui la intendiamo noi, perché spesso abbiamo un senso diverso dell’umorismo ed è facile esser fraintesi. Bisogna però cercare di conoscere sempre più gente e comunicare, superando l’ostacolo iniziale dell’imbarazzo e della mancanza dei termini adeguati all’occasione. L’alcool in questi contesti, si sa, aiuta a sciogliersi e a perdere molte inibizioni, ma tutto deve partire dalla forza di volontà e dal desiderio di aprire i proprio orizzonti, di confrontarsi e di integrarsi nel nuovo ambiente in cui si desidera vivere.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 Foto: CC BY SA 2.0  Pexels

Related Posts

  • Se siete ancora indecisi riguardo alle lingue straniere da studiare o se volete allargare le vostre conoscenze e vivere un’esperienza lavorativa o di studio all'estero, forse l’inglese non è più l'unica risposta, ormai data quasi per scontata, che fa al caso vostro. Avete mai pensato di puntare sul tedesco? Certamente, la…
  • Il tedesco è complicato, non è un segreto per nessuno. La sua struttura grammaticale, le sue regole, la sua varietà lessicale la rendono una lingua difficile da possedere fino in fondo. A tal punto che persino i madrelingua talvolta non ci riescono e commettono errori piuttosto evidenti. Se può capitare…
  • In tutte le lingue esistono gli scioglilingua, che non hanno alcuno scopo se non quello di mettere alla prova la nostra abilità a scandire correttamente le parole accomunate da un suono simile. Una caratteristica fondamentale è il loro nonsense e l’impossibilità di renderli in una lingua diversa, proprio perché il…
  • Non è certo un segreto che una lingua possa svelare il carattere segreto del popolo che la parla. Ma da qui a fare una raccolta dei termini che esistono solo in una determinata lingua per provare a spiegare l'anima di quel popolo il lavoro è grande. E' quello che hanno fatto…
  • Durante la sua carriera a Brad Pitt sono stati attribuiti molti appellativi, ma di certo gli mancava quello di “promotore della lingua tedesca”. L’attore, che quando non è impegnato col grande schermo rivolge le sue attenzioni ad azioni umanitarie, facendo da spalla a sua moglie Angelina Jolie nota attivista della UNHCR,…

Jale Farrokhnia

Classe '91, calabrese di nascita ma apolide di fatto. Ho nutrito sin da piccola una grande passione per la letteratura e per la scrittura, che mi hanno fatto approdare tra i banchi di un liceo classico che ho amato. Nel 2010, tra un viaggio e l'altro, mi sono trasferita a Pisa per studiare Lettere Classiche e per specializzarmi poi in Filologia e Storia dell'Antichità, pur essendo allo stesso tempo un'appassionata di tecnologia,social media e lingue moderne. Dopo la laurea mi sono trasferita a Berlino per un breve e intenso tirocinio e ora, somewhere in Italy, cerco ancora la mia strada con un piede nel mondo accademico e l'altro tra le molteplici alternative.

Leave a Reply