5 luoghi di Berlino per convincerti a fare qui l’Erasmus

Erasmus

Hai deciso di fare l’Erasmus? Cosa ti aspetti da un’esperienza lontano da casa? Oltre al miglioramento di una lingua straniera e delle tue conoscenze, avrai sicuramente voglia di scoprire una nuova città.

Feste, musei, punti di interesse storico-artistici, scorci memorabili da postare sul tuo profilo Facebook, locali cool? Allora non ti resta che scegliere Berlino come meta. La città batte al ritmo di energia pura. Musica, arte, cultura, moda: stanno di casa qui! Centro di sperimentazione, feste, giovani e tantissimi locali. Berlino sa come farsi amare. Ecco quindi 5 luoghi di Berlino per convincerti a fare qui l’Erasmus.

1. Hamburger Bahnhof

Iniziamo con la culla dell’arte contemporanea in città. Si trova all’interno dell’ex stazione ferroviaria che collegava Berlino ad Amburgo. Lo spettacolo inizia dall’esterno. In particolare quando ormai è sera e l’intero edificio viene illuminato da una particolare installazione di tubi al neon fluorescenti blu e verdi realizzata da Dan Flavin. All’interno del museo si può ripercorrere la storia dell’arte contemporanea dalla seconda metà del XX secolo fino ad oggi. Alcuni esempi? Il Mao di Warhol, un’installazione di Duchamp del periodo dadaista; un Lichtenstein e un’opera sperimentale di Sol Lewitt. Lungo il percorso si trovano anche video, fotografie, oggetti di design e opere di arte multimediale. Nuove sperimentazioni e avanguardie artistiche vivono freneticamente qui dentro! Che te ne pare?

Invalidenstraße 50-51

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00

2. East Side Gallery

Ricordi il Muro che divideva in due parti la città? Quella barriera grigia che teneva lontani parenti e amici? Nel 1989 il Muro venne abbattuto. Un tratto di 1,3 km lungo Mühlenstraße, a Friedrichshain, rimase in piedi e fu utilizzato dall’amministrazione comunale di allora per invitare centinaia di artisti internazionali a realizzare 106 murales consecutivi. Ecco che, nonostante atti vandalici e restauri, sopravvivono oggi slogan politici, visioni e euforia di quel momento storico in cui tutto sembrava possibile. I murales più famosi? Quello che mostra una Trabi che sfonda il Muro e il bacio tra Honecker e Brežnev! Da non perdere.

3. Tiergarten

Ami il verde e sogni già di rilassarti in un parco dopo aver studiato per ore? Il Tiergarten è il più esteso parco all’interno di una capitale europea. Nato come terreno di caccia dell’imperatore, oggi è una macchia verde piena di colline, percorsi per biciclette e corridori incorniciati dall’acqua del canale che l’attraversa da parte a parte. È meta ideale per una pausa, ancora meglio con il bel tempo, o per un grill nel fine settimana. Il Café am Neuen See, sulle sponde di un laghetto del Tiergarten, è l’ideale poi per bere qualche boccale di birra e mangiare una pizza o della carne alla griglia.

Lichtensteinallee 2, Tiergarten

4. La Sprea e i suoi canali

Il fiume di Berlino vive di vita propria. Ai suoi margini hanno vita locali di vario tipo. Café, ristoranti, beach bar e tanto altro ancora. Gli argini sono bassi, non si temono alte maree. E allora perché negarsi una bella passeggiata serale, quando le temperature lo permettono, magari lungo il canale tra l’Admiralbruecke e il Maybachufer un martedì o venerdì pomeriggio quando ha anche vita il tipico mercatino turco berlinese? I beach bar lungo il tratto davanti la stazione principale, Hauptbahnhof, possono rivelarsi una bella tappa pomeridiana. Mentre il Club der Visionaere e l’Ipse, entrambi tra Kreuzberg e Treptow sono un perfetto appuntamento serale.

5. Sucide Circus, Tresor, Berghain e molti altri

Berlino è famosa in tutto il mondo per i suoi locali, i suoi festival, le sue feste che durano fino al mattino. Il weekend la metro funziona 24 ore su 24. Durante l’Erasmus si possono avere tante occasioni per ascoltare i live set di alcuni dei dj più celebri al mondo (senza tralasciare le nuove amicizie, il miglioramento del proprio tedesco e la progressiva conoscenza di una città che ha mille strati e non si finisce mai di scoprire). Concentriamoci però sui club. Quasi tutti quelli berlinesi sono nati per ridare vita ad edifici e strutture altrimenti abbandonati. Ex uffici postali, fabbriche, centrali elettriche, magazzini della posta dell’imperatore, chiese sconscrate e cantine di enoteche. Ogni weekend si può scegliere tra più di 100 serate tra techno, elettronica, hip hop, reggae, balcania e ogni genere che vi possa venire in mente.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

Immagine di copertina: @ Pixabay

Leave a Reply