A Berlino il concerto dei Rumba de Bodas, la band bolognese che vi farà ballare senza sosta

I Rumba de Bodas si esibiranno in concerto a Berlino. Succederà venerdì 2 dicembre presso il locale Le Labo nel quartiere berlinese di Mitte. Rumba de Bodas è il nome di un‘esplosiva band italiana che da qualche anno fa ballare giovani e meno giovani per tutta l’Europa. Con la sua incontenibile energia, il gruppo riesce ad unire diversi generi musicali dando vita a un viaggio sonoro che spazia dai ritmi latini allo swing, dalle melodie balcaniche allo ska fino al reggae. Un concerto dunque da non perdere, che segnerà l’apertura di un tour europeo.

La band. I Rumba de Bodas sono una promessa della musica underground italiana del momento. Formatosi nel 2008 a Bologna, il gruppo è composto da otto membri, tutti giovanissimi, e vanta già la pubblicazione di due album: il primo nel 2012, Just Married, e il secondo nel 2014, Karnaval Fou. Negli ultimi anni la band ha intrapreso numerosi tour europei che l’hanno condotta nel Regno Unito, in Germania, Spagna, Francia, Romania, Svizzera, Repubblica Ceca e Austria. Venerdì 2 dicembre i Rumba de Bodas si esibiranno per la terza volta sul suolo tedesco.

La musica. La sperimentazione è la chiave del successo del gruppo: mixando ritmi differenti, come ad esempio sonorità messicane e balcaniche nel brano Mariachi Sun Dance, gli 8 musicisti riescono a dare vita ad uno spettacolo che trasmette energia e voglia di muoversi. In altri brani rispettano invece la tradizione soul. Particolarmente degna di nota è la reinterpretazione di Evenu Shalom Alehem, canzone tradizionale ebraica contro la guerra, a cui i Rumba de Bodas hanno saputo infondere una vena di allegria mantenendo pur sempre la tristezza di fondo resa dal suono nostalgico del violino.

Rumba de Bodas in concerto a Berlino

Venerdì 2 dicembre dalle ore 21.30 – ingresso alle ore 21.00

Presso Le Labo – Charlottenstr. 2, 10969 Berlino-Mitte

Ingresso 8 euro

banner3okok-1-1024x107 (1)

Foto di copertina © Rumba de Bodas

Related Posts

  • "Un sestetto dallo charme rétro che dispiega il suo strambo universo con una grazia che tocca nell'intimo". Così il settimanale francese Télérama descrive i Moriarty, band franco-americana che da dieci anni riempie location di ogni tipo, da teatri e palchi dei festival a transatlantici, prigioni, castelli toscani in rovina e un treni notturni, almeno…
  • È sempre un'emozione andare ad un concerto, eppure può succedere di non potere godere al massimo dell'esperienza quando qualcuno che hai intorno in qualche modo rovina l'atmosfera. Chi? Ecco quindi la lista dei 10 tipi di persone che possono rovinarvi un concerto 10  – Lo spilungone Pensate di aver preso un…
  • I Verdena tornano a Berlino. Dopo il concerto del 2011 al Comet Club, la band dei fratelli Ferrari torna nella capitale tedesca giovedì 26 maggio alle 21 al Bi Nuu (sotto la fermata della U-Bahn di Schlesisches Tor, zona Kreuzberg).  Il concerto - organizzato da Megaherz Agency di Ercole Gentile -…
  • Paolo Benvegnù a Berlino. Accadrà la sera del 9 maggio 2016 alle 20.00 presso l'Oblomov Kreuzkolln in Lenaustrasse 7. Il cantautore milanese, già leader degli Scisma, una delle più importanti band di rock italiano degli anni '90, è impegnato in un tour europeo che, tra il 7 e il 14…
  • "L'idea inizialmente è venuta a Niccolò (Fabi ndr) che nell'ottobre del 2013 convinse me e Daniele (Silvestri ndr) ad un viaggio nel Sud del Sudan con l'organizzazione non governativa Medici con l'Africa CUAMM". È così che Max Gazzé sintetizza la genesi della canzone Life Sweet, il primo lavoro che i…

Linda Paggi

Sono laureata al DAMS di Bologna ed appassionata di arte in molte delle sue espressioni: fotografia, moda, danza e teatro danno un senso alle mie giornate, anche a quelle più grigie typisch deutsch. Vivo e lavoro a Berlino da poco piu di 3 anni, compreso anche l'anno di studio Erasmus alla Humboldt Universität. In nome delle mie origini bolognesi sto cercando di sfatare un mito diffuso oltre i confini italiani: lo spaghetto alla bolognese non esiste!

Leave a Reply