A Berlino il nuovo murale di Obey contro razzismo e xenofobia

NO Future!: questo il titolo dello splendido murale realizzato dall’artista Shepard Fairey, in arte Obey, a Berlino per combattere l’ignoranza, il sessismo e il razzismo nel mondo moderno.

Realizzato nel 2017 nell’ambito del progetto One Wall del Museo Urban Nation di Berlino e situato nel quartiere di Schöneberg, il murale dell’artista americano Shepard Fairey, in arte Obey, ritrae un uomo seduto di spalle, intento a leggere un giornale con un ghigno dipinto sul viso. Il murale viene percorso da una linea obliqua che spacca l’opera in due parti non equivalenti: da un lato lo sfondo è bianco, dall’altro rosso. In alto, sopra la testa dell’uomo ritratto, campeggia la scritta “No Future!”. La frase continua in basso dove si può leggere “per l’apatia! L’ignoranza! Il sessismo! La xenofobia! Il razzismo!”. Come molte opere di Fairey, anche il murale No Future! è portatore di un messaggio ben preciso di opposizione a sessismo, razzismo e xenofobia quali fenomeni dilaganti nella società moderna.

Il murale NO Future! di Shepard Fairey

L’opera di Shepard Fairey si colloca nel quartiere berlinese di Schöneberg, all’angolo tra Frobenstrasße e Schwerinstraße. È possibile arrivarci dalle stazioni metro di Nollendorfplatz e Bülowstraße. Il murale si staglia su una facciata larga 15 metri e alta 18 metri.


Conosciuto anche con il nome d’arte Obey – con cui fondò il marchio d’abbigliamento Obey Clothing – , Shepard Fairey è uno street artist e illustratore statunitense, nonché uno dei più noti esponenti dell’arte di strada in assoluto. Il lavoro che lo ha portato alla notorietà internazionale è stato sicuramente il manifesto Hope che ritrae in maniera stilizzata il volto dell’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. L’opera è diventata il simbolo della campagna elettorale che ha portato Obama alla Casa Bianca. Una volta eletto, il Presidente in persona ha recapitato una lettera a Fairey in cui lo ringraziava per aver contribuito in maniera creativa alla sua campagna. Il testo della lettera è stato poi reso pubblico. Fairey appare infine nel documentario dello street artist Banksy sull’arte urbana intitolato Exit Through the Gift Shop.

Il progetto One Wall del Museo Urban Nation

Il progetto One Wall è stato avviato dal Museo Urban Nation di Berlino nel 2013 e prevede la creazione di 5 murales all’anno nella capitale tedesca che trasformano la città in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto. A realizzare le opere sono artisti internazionali, chiamati a scegliere il tema del proprio murale ispirandosi alle sfide e alle urgenze del distretto dove si collocherà il loro lavoro. Come dice il titolo del progetto stesso, One Wall, la caratteristica principale dei murales in questione è la loro grandezza: le opere occupano infatti intere facciate di palazzi della capitale tedesca. Di alcuni tra i più spettacolari murales di One Wall abbiamo scritto qui.

NO Future! di Shepard Fairey

Frobenstraße angolo Schwerinstraße

Fermata metro Bülowstraße o Nollendorfplatz

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina © exfico-Instagram

Leave a Reply