A Berlino l’incontro sulla poesia che racconta l’emigrazione italiana tra presente e futuro

[sharethis]

Tanti sono gli italiani che oggi come in passato decidono di lasciare il proprio Paese per la Germania, in particolare per trasferirsi nella capitale tedesca. Pur essendo due fenomeni molto differenti, sia la vecchia sia la nuova emigrazione italiana hanno trovato e continuano a trovare espressione nella poesia, che diventa così un prezioso strumento di analisi del fenomeno stesso. Proprio al fine di comprendere meglio i fenomeni migratori del presente e del futuro basandosi sulla poesia, venerdì 2 dicembre 2016 l’Istituto Italiano di Cultura a Berlino ospiterà un incontro dal titolo “L’Europa promessa e l’Italia lontana”.

L’evento. L’emigrazione è stata sempre al centro dei lavori dei grandi poeti italiani, i quali hanno tentato di raccontare in versi i sentimenti e le ragioni che spingevano le persone alla ricerca di libertà o alla realizzazione di se stessi lontano dalla propria patria. In particolare ricordiamo la poesia, in italiano e in friulano, di Pasolini, Turoldo, Zannier e Giacomini. I motivi della poesia che parla dell’emigrazione italiana contemporanea sono ben diversi, motivi riscontrabili oggi nella poesia di diversi Paesi europei. Nato su proposta dell’Associazione EFASCE/pordenonesi nel mondo e realizzato con la collaborazione della Fondazione pordenonelegge.it e dell’Istituto Italiano di Cultura a Berlino, l’appuntamento del 2 dicembre all’IIC a Berlino intende analizzare tali motivi: l’incontro vedrà la partecipazione del direttore dell’Istituto italiano di Cultura Luigi Reitani, del critico letterario Roberto Galaverni e dello scrittore e poeta Gian Mario Villalta. L’evento prende le mosse dalla convinzione che la poesia non sia solo un momento di sospensione estetizzante della vita, bensì un mezzo di espressione del senso più profondo della stessa e dell’esperienza personale del singolo.

L’Europa promessa e l’Italia lontana

Venerdi 2 dicembre 2016 – ore 19.00
Istituto Italiano di Cultura – Hildebrandstrasse 2, 10785 Berlin – Tiergarten
Entrata libera con rinfresco finale

Banner Scuola Schule

Foto di copertina © StelaDi CC0 Public Domain

Related Posts

  • 10000
    Venerdì 30 settembre 2016 alle 18:30 la Fondazione Giorgio Amendola di Torino presenterà a Berlino Il Telero di Carlo Levi. Da Torino un viaggio nella Questione Meridionale, libro realizzato insieme all'Associazione Lucana Carlo Levi. Carlo Levi, uno dei giganti del Novecento letterario italiano e autore di Cristo si è fermato a Eboli, fu anche antifascista, talentuoso pittore e primo presidente…
  • 10000
    Un viaggio fatto di musica, immagini e poesia attraverso tre Paesi. Questo è il programma di venerdì 24 giugno alla libreria Raum Italic dove sarà presentata la versione tedesca del libro Il tempo lungo - Le temps long, la raccolta di poesie di Nicoletta Grillo. Durante la presentazione l'autrice e le…
  • 10000
    Le poesie brevi di Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832) risultano spesso un carico di passionalità amorose con pochi eguali nella lingua tedesca. Resta, resta con me né è uno splendido esempio. Bleibe, bleibe bei mir Bleibe, bleibe bei mir, Holder Fremdling, süsse Liebe, Holde, süsse Liebe, Und verlasse die Seele nicht!…
  • 10000
    “Sono curiosa quanto basta per sapere e scoprire le cose da me piuttosto che affidarmi ad un editore che poi decide per me.” Diane Vincent, fotografa tedesca, ci colpisce per la sua determinazione mista ad un aurea di mistero che la circonda. Diane è nata a metà degli anni ’70…
  • 10000
    107.529 italiani sono espatriati nel 2015: lo rileva il rapporto «Italiani nel mondo 2016» presentato ieri a Roma dalla Fondazione Migrantes. Rispetto all'anno precedente c'è stato un incremento del 6,2 percento nelle iscrizioni all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (Aire) e un'irruzione sempre più prepotente dei millennials in cima alle statistiche. A fare le valigie sono stati…

Leave a Reply