Beethoven, David Bowie e palloncini luminosi: una grande festa di strada per celebrare la Berlino riunificata

Il 9 novembre 2014 Berlino celebrerà il venticinquesimo anniversario della caduta del Muro che, dal 1961 al 1989, ha diviso la città in un settore orientale e in un settore occidentale. Per festeggiare la giornata che ha segnato la storia della Germania e ha visto una Berlino riunificata, sono previsti eventi degni di nota.

Il portavoce del governo, Steffen Seibert, ha preannunciato una grande festa, un vero e proprio street party. Due giorni prima della data ufficiale verranno legati 8.000 palloncini bianchi lungo i 15 km del vecchio percorso del Muro, la sera del 9 novembre verranno tagliati i fili che ti trattengono e saranno lasciati volare verso l’alto, mentre risuoneranno le note della Sinfonia n. 9 di Beethoven. Un’emozionante metafora di libertà e rottura delle barriere.

Sul palco dell’evento saranno ospitati ex-dissidenti della Germania dell’Est, che parleranno della vita nella Repubblica Democratica Tedesca e della notte in cui la polizia di guardia al Muro ha dovuto cedere di fronte alla determinazione del popolo, aprendo il confine che nelle ore successive è stato varcato da centinaia di persone. Verranno ricordati coloro che lungo quello stesso confine hanno perso la vita, non abbandonando i propri ideali e la propria volontà neppure davanti al rischio di morte.

Ampio spazio verrà dato alla musica, si esibiranno, tra tutti, la Staatskapelle Berlin, una troupe di breakdance e Paul Kalkbrenner, musicista techno di Lipsia.

Nei giorni scorsi è ricorso un altro anniversario, sebbene di diverso tipo, legato alla capitale tedesca: i 37 anni dall’uscita di “Heroes” di David Bowie. Il brano è stato scritto e registrato negli Hansa Studios nel 1977, quando Bowie risiedeva a Berlino. Il testo parla dell’amore tra due giovani al tempo del Muro, ostacolo alla loro felicità e al loro futuro. Anche questa canzone, diventata uno dei simboli della città, sarà inclusa nei festeggiamenti del prossimo 9 novembre: Peter Gabriel la canterà dal vivo per tutti coloro che scenderanno nelle strade di Berlino quella notte.

Si prevede che la celebrazione, nella sua totalità, sarà enorme e memorabile. Sarà grande l’emozione di chi ha vissuto la caduta del Muro 25 anni fa e sarà interessante vedere il coinvolgimento dei nuovi berlinesi, quelli arrivati da ogni parte del mondo, alla ricerca dei propri sogni e speranze. Due esperienze diverse, unite dallo stesso grande amore per Berlino.

Qui il programma completo dei festeggiamenti.

Related Posts

  • Nonostante il freddo, il primo di stagione, il 9 novembre 2014 è stata una giornata splendida nella capitale tedesca. Le celebrazioni per i 25 anni della caduta del muro di Berlino si sono rivelate una grande e spettacolare festa a cui hanno partecipato migliaia di persone da tutto il mondo.…
  • Paul Kalkbrenner torna a fare concerti. Dopo la performance gratuita davanti alla Porta di Brandeburgo lo scorso 9 novembre, per festeggiare il 25° anniversario della caduta del Muro, quando è arrivato in una gabbia trasportata da una gru sorvolando l'attonito pubblico, il dj di Lipsia tornerà ad esibirsi nella capitale tedesca (dove…
  • Berlino si prepara a celebrare il 25° anniversario della caduta del muro con una serie di eventi, mostre e incontri in tutta la città, per ripercorre le tappe fondamentali che hanno portato alla riunificazione della Germania. Una serie di appuntamenti che culmineranno il fine settimana del 9 novembre 2014, data…
  • Per i festeggiamenti dei 25 anni dalla caduta del Muro ha entusiasmato con la sua musica centinaia di migliaia di persone presenti alla Porta di Brandeburgo. Grazie a un impianto favoloso e le note delle sue tracce più conosciute come la bellissima Sky and Sand ha creato una performance indimenticabile.…
  • Le grandi celebrazioni per la riunificazione tedesca, le mostre, Peter Gabriel, i festival e il consueto ritorno dei magici mercatini di Natale: ecco cosa fare a Berlino a novembre 2014, tutti gli eventi da non perdere.   Mostre Per tutto il mese di novembre entrata libera alla Rath Gallery per…

MarySonica

MarySonica vive a Torino da sempre ma, nel 2003, compie il viaggio a Berlino che cambierà la sua vita. Da allora è innamorata della capitale tedesca e forse, un giorno, partirà per rimanervi. Laureata in Lingue e Letterature Straniere, è appassionata di musica, lettura e tutto ciò che riguarda la subcultura dark.

Leave a Reply