Berlino, aggressione omofoba dopo la parata del Christopher Street Day

Berlino. La polizia di Berlino indaga su un caso di aggressione omofoba: la vittima è un 21enne assalito dopo il Christopher Street Day, la parata LGBT tenutasi lo scorso sabato tra Kurfürstendamm e Brandenburger Tor.

I fatti. Il 21enne si trovava in Luxemburger Straße in compagnia di un ventenne dopo la fine del corteo. I due stavano mangiando qualcosa nei pressi di un Imbiss, il classico chiosco di street food berlinese, quando sono stati avvicinati da tre persone che hanno chiesto loro come mai avessero il volto dipinto. Il 21enne ha risposto che venivano dalla parata del Christopher Street Day per poi allontanarsi in compagnia dell’altro ragazzo. Il trio li ha però seguiti e, a un certo punto, uno dei tre ha dato un colpetto provocatorio al cappellino da baseball del più giovane e gli ha spinto la testa verso il basso. Il 21enne ha spostato la mano dello sconosciuto che, per tutta risposta, lo ha colpito ripetutamente al volto con pugni e schiaffi. La vittima è caduta a terra e un secondo aggressore ne ha approfittato per prenderla a calci. Il terzo non ha preso parte attivamente alle violenze. I tre sono infine scappati, mentre il 21enne ha riportato ferite al braccio e alla testa. Per lui sono state necessarie cure mediche in ospedale. Il suo accompagnatore, invece, è rimasto illeso. La polizia indaga ora sull’identità dei tre aggressori.

banner3okok (1)

Foto di copertina © Paola di Micco

Leave a Reply