Berlino, anziana sul bus si rifiuta di far sedere passeggero di colore. L’autista la invita a scendere

Una storia esemplare di coraggio civile: protagonista è un autista di autobus di Berlino, intervenuto per rimproverare una donna che a bordo del suo mezzo si era rifiutata di far accomodare un passeggero di colore accanto a sé.

A Berlino una donna si è rifiutata di far accomodare un passeggero di colore accanto a sé sull’autobus. Sembra che l’autista del mezzo sia intervenuto rimproverando la donna e invitandola a far accomodare il passeggero oppure a scendere dal bus. L’anziana signora avrebbe reagito abbandonando l’autobus, senza bisogno di ulteriori interventi da parte del conducente: è quanto postato dall’utente Lena Rohrbach su Twitter, testimone oculare del fatto.

Come riporta Berliner Morgenpost, la BVG (Berliner Verkehrsbetriebe), l’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Berlino, non ha ancora confermato ufficialmente l’accaduto. Tuttavia Sigrid Nikutta, la direttrice della BVG, si è espressa personalmente lodando il comportamento del proprio dipendente: «Il suo coraggio civile è esemplare» ha dichiarato.

I fatti

L’episodio si è verificato su un autobus della linea M41, che collega il quartiere di Neukölln alla stazione centrale di Berlino. All’altezza di Sonnenallee una donna anziana sarebbe salita a bordo del mezzo e avrebbe invitato un’altra passeggera della sua stessa età col velo a cederle il suo posto. Successivamente la donna si sarebbe rifiutata di far accomodare accanto a sé un passeggero di colore, sebbene si trattasse dell’ultimo sedile libero sull’intero bus. Stando a quanto twittato dalla testimone Lena Rohrbach, la donna si è comportata in maniera violenta e aggressiva, motivando il proprio rifiuto al passeggero di colore con le seguenti parole: «Quando vedo persone come lei mi viene la pelle d’oca».

Il litigio, verificatosi in testa all’autobus, è subito arrivato alle orecchie dell’autista, il quale è prontamente intervenuto dirigendosi verso la donna e invitandola a far accomodare il passeggero oppure a scendere dal mezzo. La donna avrebbe così abbandonato l’autobus «per la gioia di tutti passeggeri», così Lena Rohrbach.

Un coraggio civile esemplare

«Se la storia venisse confermata, sosterremmo il comportamento del nostro dipendente» così un portavoce della BVG. Persino Sigrid Nikutta, la direttrice dell’azienda dei trasporti berlinese, ha speso parole di lode per l’autista, definendo il suo coraggio civile «esemplare». «Anche da un punto di vista legale il comportamento del nostro dipendente è impeccabile. All’interno dell’autobus è l’autista a esercitare il diritto del proprietario. Se i passeggeri si comportano in maniera scorretta oppure non rispettano le regole, l’autista ha la libertà di reagire di conseguenza» ha dichiarato la BVG.

Le reazioni del web

Come riporta Huffington Post, numerosi utenti di Twitter hanno manifestato sostegno e ammirazione per l’esemplare comportamento dell’autista. «Così si fa! Combattere il razzismo nel quotidiano», «questo autista ha dimostrato classe umana», «fa bene leggere che esistono persone così»: queste solo alcune delle reazioni degli utenti del popolare social network.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: BVG bus line M45 at S+U-Bahnhof Zoologischer Garten in Berlin-Charlottenburg © Leif Jørgensen CC BY-SA 4.0

Gloria Reményi

Italiana per parte di mamma, ungherese per parte di papà, mi piace definirmi 50/50 a tutti gli effetti. Il mio anno di nascita – il 1989 – ha probabilmente deciso il mio destino berlinese. Mi sono trasferita a Berlino nel 2012 per conseguire la laurea magistrale in "Culture dell'Europa centrale e orientale" e ci sono rimasta. Oggi lavoro come giornalista.

One Response to “Berlino, anziana sul bus si rifiuta di far sedere passeggero di colore. L’autista la invita a scendere”

  1. massimo

    una matta può capitare. per fortuna sono poche a Berlino

    Rispondi

Leave a Reply