Berlino apre al pubblico il primo tunnel della metro della storia tedesca

A Berlino riapre il primo tunnel della metro della Germania.

Dopo anni di abbandono, a Berlino riapre finalmente il primo tunnel della metro tedesca. Come riportato dal Berliner Morgenpost, l’associazione Berliner Unterwelten, che in italiano può essere tradotto come Mondi Sotterranei di Berlino, organizza a partire da aprile visite guidate nello storico tunnel della AEG.

Gli inizi della metropolitana di Berlino

Spostarsi a Berlino senza utilizzare la sua U-Bahn, le cui linee si estendono per quasi 150 chilometri, oggi sarebbe davvero un’impresa. Eppure alla fine del XIX secolo prevalenza lo scetticismo nei confronti di questo nuovo mezzo di trasporto. Addirittura si pensava che con la creazione delle fognature non vi sarebbe stato spazio sufficiente per le linee della metropolitana. Uno dei pionieri della U-Bahn a Berlino fu Emil Rathenau, il fondatore della Allgemeine Elektricitäts-Gesellschaft (Società Elettrica Generale), conosciuta in tutto il mondo con il nome nome di AEG. Nel 1895 Rathenau fece costruire un tunnel per la metro sotto il terreno della fabbrica AEG nella zona di Gesundbrunnen. Progettata su modello della metro di Londra, la galleria era alta 3,15 metri, larga 2,60 metri e lunga 295 metri. Il primo test effettuato su questa ferrovia sotterranea fu condotto il 31 maggio 1897, ossia 120 anni fa e la galleria passò alla storia come il primo tunnel della metropolitana in Germania.

La chiusura del primo tunnel della metro di Berlino

AEG chiuse i battenti della fabbrica di Gesundbrunnen nel 1984. Dal 1986 ciò che rimane dell’edificio è sotto tutela del patrimonio culturale. Ma la vendita dello stabile alla Berliner Gewerbesiedlungsgesellschaft (GSG) nel 2009 rischiò di mettere in pericolo la sua sopravvivenza. Una disputa tra i nuovi proprietari si risolse nella chiusura del tunnel e così inizio anche il suo decadimento. Chiuse le pompe idrauliche, la galleria fu inondata. Ma nel 2014 si iniziò a pensare di riaprirla. Le infiltrazioni d’acqua però avevano causato grossi danni e l’associazione Berliner Unterwelten investì 200.000 euro per sistemare la galleria. Adesso i lavori sono terminati e finalmente il tunnel è stato riaperto.

Visitare il primo tunnel della metro di Berlino

La società Berliner Unterwelten esiste da circa 20 anni e ha l’obiettivo di far scoprire i segreti sotterranei della città sia ai berlinesi sia ai turisti. Grazie alla società al momento si possono visitare rifugi antiaerei risalenti alla Seconda guerra mondiale, tunnel utilizzati per fuggire da Berlino Est ai tempi del Muro e anche un grosso cilindro in cemento armato progettato dall’architetto di Hitler Albert Speer a Tempelhof. A partire da sabato 8 aprile 2017 la Berliner Unterwelten organizza anche visite guidate al tunnel AEG. Il Tour A include anche una visita al rifugio antiaereo usato durante la Seconda guerra mondiale dagli impiegati della AEG. A chi fosse interessato alla visita del tunnel si consigliano scarpe ed abbigliamento adeguati. Anche in estate la temperatura sotto terra non supera i 10 gradi centigradi. I tour si tengono a partire dall’8 aprile 2017, ogni sabato alle 11:00 e alle 13:00. Il punto d’incontro è all’interno del cortile cui si accede da Voltastraße 6. La fermata della metro più vicina è Voltastraße. La visita dura 90 minuti ed il numero massimo di partecipanti è 25. I biglietti costano 13,10 euro e possono essere acquistati esclusivamente online. L’età minima per partecipare al Tour A è 18 anni.

Tour A – Il primo tunnel della metro della storia tedesca

ogni sabato a partire dall’8 aprile 2017, alle 11 e alle 13

punto di ritrovo presso Voltastraße 6 (nel cortile accanto alla scala 12.1), 13355 Berlino

Biglietto: 13,10€, acquistabile qui

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: AEG-Versuchstunnel Berlin © DeteBerlin CC BY-SA 4.0

Related Posts

  • 10000
    Siamo persone che corrono nelle stazioni metro per non perdere il treno verso casa, per il lavoro o per l'università. Il suono della metro in corsa, il vento che ci scompiglia i capelli e la luce lampeggiante del tabellone ci ricordano l’arrivo della nostra linea e quando ci affrettiamo, con gli occhi…
  • 10000
    di Fabio Ferrarini* Il 24 ottobre del 1936 Italia e Germania stipularono un’intesa denominata “Asse Roma-Berlino”: questo patto fu il primo passo di avvicinamento tra le due potenze nello scacchiere internazionale e tale collaborazione trovò successivamente piena attuazione con il Patto d’Acciaio del 22 maggio 1939. Neanche un anno prima…
  • 10000
    Si intitola The Pen Story ed è uno splendido video in stop motion realizzato prima di tutto scattando ben 60mila foto di cui poi ne sono state stampate 9.600. Non è finita lì, quest'ultime sono state poi utilizzate per fare da sfondo ad altre 1800 nuove foto.Dentro vi si racconta…
  • 10000
    Alla parete un ritratto di Federico II, monarca venerato dal Führer. Sulla scrivania una statuetta raffigurante un pastore tedesco, cane da lui molto amato. Un pendolo in un angolo della stanza, una bombola di ossigeno nell'altro. All'incirca così doveva apparire lo studio di Adolf Hitler nel bunker di Berlino dove il dittatore…
  • 10000
    Chi di voi si sia trovato a passeggiare nei dintorni del “palazzo rosso” (il municipio di Berlino) in questi ultimi tempi, avrà di certo notato i lavori in corso delle nuove stazioni metro a Berlino della U5. Le opere prevedono l’apertura di tre nuove stazioni berlinesi nel quartiere Mitte. La prima a…

Linda Nocera

Cresciuta a Palermo in una famiglia anglo-italiana, ha girovagato per l’Europa per motivi di studio, lavoro ed affetto, prima di stabilirsi a Berlino. Ha lasciato da poco una carriera da analista di mercati chimici per concentrasi sul ruolo di mamma e sulla sua passione per la scrittura.

Leave a Reply