Berlino, aumenta il prezzo dei biglietti dei mezzi

Ancora aumenti in vista per i passeggeri di metro e bus a Berlino: secondo quanto riportato da Berliner Zeitung, la BVG, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici della capitale, vorrebbe aumentare da gennaio 2017 il costo dell’Einzelfahrschein, il biglietto per la corsa singola in zona AB, portandolo dagli attuali 2,70 euro a 2,80 euro. Un aumento che andrebbe a sommarsi al ritocco già effettuato all’inizio del 2016, lasciando però inalterati, a quanto pare, i costi della Monatskarte (l’abbonamento mensile) e della Vier-Fahrten-Karte (il pacchetto di quattro biglietti singoli), che dovrebbero restare rispettivamente di 81 euro e 9 euro.

Le dichiarazioni ufficiali. I portavoce di BVG e VBB (Verkehrsverbund Berlin-Brandenburg) non hanno ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito, limitandosi a ricordare che la riunione per l’adeguamento delle tariffe è a fine settembre e che il costo di carburante ed energia elettrica ha subito un’impennata dell’8,5% negli ultimi cinque anni. Sembrerebbe un preludio a nuovi aumenti, dopo quello medio dell’1,84% dello scorso gennaio. Ma non tutti troverebbero la misura giustificata: «Le tariffe dei biglietti dovrebbero scendere, non salire», dice al Berliner Morgenpost Stefan Gelbhaar, responsabile delle politiche sui trasporti per i Verdi. «I bus e le metro di Berlino registrano sempre più guasti e ritardi: dunque non vedo il motivo per un aumento dei prezzi».

Foto di copertina © bvg.de

banner3okok (1)

One Response to “Berlino, aumenta il prezzo dei biglietti dei mezzi”

  1. Erica Surace

    Non ci riesco a credere che aumenteranno ancora i prezzi! Berlino è una città accessibile, ma purtroppo i prezzi per i mezzi sono altissimi rispetto al costo della vita (ovviamente sono proporzionali alla qualità ottima del servizio)!

    Rispondi

Leave a Reply