Berlino, truffa del finto parente: anziano 81enne incastra giovane impostore

pensioner

Ottantunenne berlinese smaschera una truffatrice.

Secondo quanto riportato da Berliner Zeitung, venerdì 3 novembre un anziano signore (81 anni) del quartiere berlinese di Lichterfelde ha smascherato una giovane truffatrice e l’ha poi segnalata alle forze dell’ordine. La ventunenne è stata trattenuta dalla polizia.

I fatti

Il giorno prima della tentata truffa, l’uomo aveva ricevuto una telefonata da una sconosciuta. La donna affermava di essere sua figlia e aveva domandato all’anziano signore una determinata somma di denaro necessaria al finanziamento del proprio appartamento. L’ottantunenne ha fissato un appuntamento con la ragazza e subito dopo ha segnalato l’accaduto alla polizia. La presunta truffatrice è stata fermata dagli agenti proprio nel luogo indicato dall’uomo.

Truffe telefoniche: un problema diffuso

La truffa è un reato ampiamente diffuso, soprattutto nei confronti degli anziani. La polizia di Berlino ha stilato una lista di consigli su come comportarsi in caso si cadesse vittima di tentativi di truffa del finto nipote. Proprio lo scorso settembre ad Amburgo è successo un fatto analogo, ma in questo caso la vittima aveva ben novantadue anni. La telefonata era arrivata nel pomeriggio. Come riportato da Bild, la moglie di Edwin W. aveva risposto alla chiamata chiedendo «Karl-Heinz, sei tu?». Dall’altra parte della cornetta la risposta era stata affermativa «sì, sono io. Ho fatto un incidente e ho distrutto la Mercedes. Mi servono 48.000 € per pagare i danni». «Ho capito immediatamente che era un impostore, quindi ho cominciato a riflettere su cosa avrei dovuto dire per incastrarlo. Gli ho proposto una modesta somma di denaro, ho aggiunto che avrei avuto bisogno di tempo per il prelievo e poi ho riattaccato» ha dichiarato la donna, che anziché recarsi in banca si è rivolta alla vicina. Quest’ultima l’ha accolta insieme al marito nel suo appartamento e poco dopo ha chiamato il 113. Appena le forze dell’ordine sono arrivate sul posto, i due anziani hanno ricevuto una seconda telefonata. Questa volta la voce alla cornetta era femminile. La donna diceva di lavorare per la Mercedes, che le serviva del denaro e che la figlia sarebbe passata a prenderlo. Effettivamente qualche tempo dopo una ragazza si è presentata all’abitazione della coppia per ritirare il denaro, ma è stata accolta con una fattura da pagare all’avvocato.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: pensionato voffka1966 CC0 Creative Commons

Leave a Reply