Donald Trump si insedia e Berlino reagisce così

Davanti all’ambasciata americana di Pariser Platz circa 650 si sono radunate per dimostrare la propria preoccupazione per l’insediamento del nuovo Presidente degli Stati Uniti

Venerdì 20 gennaio, mentre a Washington il magnate americano prestava giuramento, la capitale tedesca ha è diventata teatro di una raccolta, ma comunque significativa azione di protesta. Come già a novembre scorso, davanti alla Porta di Brandeburgo, indirizzo peraltro degli uffici consolari statunitensi, l’associazione Democrats Abroad Berlin, sono andati soprattutto in scena cartelloni e cori a favore di politiche di integrazione e di rispetto delle donne, ma non solo. Tra i partecipanti, divisi solo da qualche decina di metri, anche alcuni sostenitori di Trump.

Quanto segue è una raccolta di scatti realizzati dal fotografo Andrea Veronese

Tutte le foto sono © Andrea Veronese

16002835_10211990262378256_8083290514970026105_n 16195341_10211990263738290_6718199405153696577_n 16105543_10211990255818092_8496225068528792045_n 15966154_10211990239657688_6394319307891132326_n 16142247_10211990244457808_2674043141880142011_n 16174695_10211990248057898_4799937715356204933_n
16195086_10211990243697789_744409223136394986_n 16195378_10211990260578211_4108670649212556848_n 16143169_10211990265338330_5605168501768045309_n 16142676_10211990257258128_2978334724228245744_n 16174467_10211990264298304_5984834743831260773_n
16142484_10211990247577886_5776512226557814274_n 16142918_10211990240337705_5321061390982619298_n16002759_10211990250857968_6393176200617795895_n 16105529_10211990247057873_6678802024803832757_n 16195222_10211990242337755_8027348181867295732_n 16114104_10211990244817817_2197744062605383848_n 16174765_10211990239297679_1461895808741085827_n 16195732_10211990254858068_3438401799354680381_n 16174778_10211990240817717_1629514966096970704_n 16114504_10211990235137575_6013910030880781272_n

16142816_10211990253778041_3191696536893591433_n

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • 10000
    A pochi giorni dalle discusse elezioni presidenziali americane e dal trionfo di Donald Trump, Berlino è tra le prime capitali d'Europa a dare una risposta pubblica a quello che pare sia stato uno shock per molti. Sabato pomeriggio scorso, a Brandenburger Tor, parecchie centinaia di persone si sono radunate intorno a…
  • 10000
    Fa freddo, a Berlino, dopo la vittoria di Donald J. Trump alle elezioni americane. È il 9 novembre, la data che ha cambiato la storia della Germania e del mondo intero. Ricorrono 27 anni dal crollo del muro di Berlino che ha inevitabilmente segnato la storia della politica internazionale, distruggendo…
  • 10000
    «Ricostruire il partito democratico e restituirlo al popolo, perché ha fallito miseramente». Si apre così, con un invito a rivoluzionare la sinistra americana, la to do list post-elettorale di Michael Moore, uno dei pochi spiriti lucidi in grado di prevedere in tempi non sospetti che Donald Trump sarebbe diventato il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d'America. Sì, perché il…
  • 10000
    Angela Merkel saluta l'elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti d'America con un autorevole discorso, in cui le esigenze della diplomazia non si scindono da un messaggio politico molto chiaro: la Germania offrirà «stretta collaborazione» al nuovo presidente americano solo a patto che rispetti la dignità umana indipendentemente dalla provenienza, dal colore della pelle, dalla…
  • 10000
    Quando i cittadini di Berlino e della Germania Est si svegliarono la mattina del 9 novembre 1989, ancora non potevano sapere cosa avrebbe riservato per loro quel giorno. Non potevano sapere che Günter Schabowski, portavoce del governo della Repubblica Democratica Tedesca, avrebbe commesso un errore in conferenza stampa annunciando la revoca immediata…

Leave a Reply