A Berlino il festival della fotografia analogica. Ecco come partecipare

“Analoge Fotografie ist keine Nostalgie, sondern eine bewusste ästhetische Entscheidung.”
La fotografia analogica non è nostalgia, ma una scelta estetica consapevole.

Tra le tante offerte di mostre fotografiche che in questo periodo Berlino offre, nella rinnovata C/O o nella galleria di Camera Work, ce n’è una indipendente che ci teniamo a segnalarvi.

In un nuovo spazio dedicato alla fotografia, nascosto al buio dei capannoni industriali di Lichtenberg, la mostra Super Contemporary, inauguarata il 16, presenta una vasta gamma di esperimenti analogici di fotografia contemporanea. La rassegna è organizzata dal gruppo AnalogueNOW!, un’asssociazione di artisti e fotografi berlinesi, che ha creato una piattaforma per fruitori e appassionati di fotografia analogica e che si interessa a nuovi modi di utilizzo della fotografia analogica nell’era digitale.

Lo scambio tra creatività, sperimentazione e apprendimento delle tecniche analogiche è uno dei principali obbiettivi del gruppo. All’interno del Festival, che termina il 23 gennaio, si sono svolti anche dei laboratori per sperimentare con le emulsioni fotografiche.

Non fatevi spaventare dalla posizione segnalata dal vostro navigatore, si, è un pò fuori mano ma vale davvero la pena di vedere la selezione di foto del gruppo AnalogueNOW!.

L’uso delle camere analogiche in un mondo ormai completamente digitalizzato a 360 gradi, fa riassaporare il gusto antico di fare fotografia artistica e permette di sperimentare con tecniche e materiali che oggi non si usano più.

Foto © S. Corso
Foto © S. Corso

Programma Super Contemporary

Dove

Herzbergstr. 124, 10365 Berlino

Quando

fino ale 23 gennaio 2015

Foto: © S. Corso

Ricerche a cura di: Z.Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza periodicamente esplorazioni urbane e guide architettoniche. Per informazioni inviare una mail all’indirizzo z.munizza@berlino-explorer.com

Related Posts

  • Due nuovi corsi di fotografia in italiano a Berlino sono pronti a partire a gennaio 2015, organizzati da Berlino Cacio e Pepe e curati da Paolo Lafratta, fotografo professionista e collaboratore, fra gli altri, di Avvenire, Narcomafie e La Repubblica. Sabato 17 gennaio, dalle ore 13.30 alle ore 15.30, è prevista…
  • Un tour gratuito alla scoperta di tre tra le  più interessanti mostre organizzate nell'ambito del Mese della Fotografia di Berlino: è quello che avrà vita Giovedì 20 novembre dalle 15.00 in poi. Ad accompagnarlo, con analisi e commento, sarà Paolo Lafratta, fotografo italiano di base a Berlino, collaboratore di alcune delle riviste italiane…
  • Verrà proiettato in anteprima gratuita sabato 17 gennaio, a partire dalle ore 15.30, presso IL KINO di Nansenstr., Lampedusa in Berlin, il documentario di Mauro Mondello che racconta la storia di migranti e rifugiati di Oranienplatz, gli uomini e le donne che per oltre dodici mesi hanno occupato la piazza…
  • Scrittori, cantanti, pittori, ogni genere di artista ne ha parlato, scritto, fissato in forme sempre diverse e originali. Stiamo parlando dell'amore, una delle tematiche più care al genere umano e una delle esperienze più sconvolgenti che ognuno di noi si trova a vivere. All'amore è dedicata la mostra "Love", che…
  • A distanza di quasi un mese dall’anniversario della caduta del Muro, torniamo sui nostri passi insieme ad un cineoperatore: Paolo Morandini, giornalista dell’emittente Teleboario, ha visto Berlino accompagnando 350 ragazzi bresciani durante i festeggiamenti. Le loro storie sono poi entrate nella rivista Next Stop Berlin. Profondamente colpito dall’esperienza, Paolo ci ha…

Zuleika Munizza

Zuleika Munizza responsabile del progetto di ricerca Berlino Explorer, presenta e racconta Berlino attraverso la sua storia e le sue trasformazioni, da un punto di vista architettonico e sociale.

One Response to “A Berlino il festival della fotografia analogica. Ecco come partecipare”

  1. LE FABBRICHE DELL’ARTE A LICHTENBERG - Berlino Explorer

    […] dove trovano spazio sempre più officine e  gallerie, che siano piattaforma indipendenti come l’AnalogueNOW o fondazioni dal gusto decisamente più istituzionale come la […]

    Rispondi

Leave a Reply