Il nostalgico mercatino di Berlino con soli prodotti della DDR

La Ostpro è la più grande fiera di prodotti della Germania dell’Est nata per alleviare l’Ostalgie, quel profondo sentimento di nostalgia per la vita nella Repubblica Democratica Tedesca.

A 28 anni dalla caduta del Muro, Berlino non si è rassegnata del tutto alla perdita di molti prodotti della DDR. Dopo la riunificazione avvenuta nel 1990, moltissimi marchi della Germania Est sono scomparsi, annientati dalla concorrenza dell’Ovest. Molti però sono riusciti a sopravvivere, dimostrando non solo la qualità dei prodotti, ma anche l’affetto che tanti sentono ancora oggi per quel sistema dibattuto e al tempo stesso affascinante che prende il nome di Repubblica Democratica Tedesca. Per alleviare questo forte sentimento di nostalgia, la capitale tedesca organizza un grande mercato di prodotti dell’Est chiamato Ostpro. La fiera avrà luogo a Berlino dal 31 marzo al 2 aprile 2017 nel centro sportivo e ricreativo SEZ.

La fiera

La Ostpro è la più grande fiera di prodotti dell’ex Germania Est. Nata nel 1991 subito dopo la Riunificazione tedesca, la fiera è diventata col tempo un vero e proprio rituale per gli amanti dei marchi della DDR, oltre a essere una piattaforma di lancio per molte aziende. L’evento ha conquistato ben presto numerose città della Germania orientale e fa tappa a Berlino due volte l’anno: a Pasqua, quando ad essere venduti sono prodotti e oggetti legati alle festività pasquali, e a Natale, quando è possibile trovare anche lo Stollen, il famoso dolce candito originario di Dresda.

I prodotti

Tra i prodotti che è possibile trovare alla Ostpro di Berlino ci sono specialità culinarie, libri, mobili, tessuti, cosmetici, articoli per la casa e tanti altri oggetti provenienti dai Länder dell’ex blocco orientale e da Paesi quali Armenia, Russia, Repubblica Ceca e Polonia (per citarne solo alcuni). Grazie alla presenza di agenzie e tour operator, è inoltre possibile ottenere informazioni utili se si è intenzionati a viaggiare nell’Est Europa. Insomma, un appuntamento imperdibile per tutti coloro che vogliono immergersi anche solo per un giorno in un universo intriso di nostalgia per un’epoca passata, ma non dimenticata del tutto.

Ostpro Berlin 2017

Dal 31 marzo al 2 aprile 2017, dalle 10 alle 18

SEZ Berlin, Landsberger Allee 77, 10249 Berlino

Ingresso: 2 euro

 

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Derbrauni CC BY-SA 4.0

Related Posts

  • 10000
    Sapevate che a Berlino esiste un hotel arredato in stile DDR? E che nella Germania Est i jeans erano un tabù? Se siete affetti da Ostalgie, particolare nostalgia per i tempi della DDR, ecco a voi una lista di dieci fatti sulla ex Germania Est che probabilmente ancora non conoscete. Avete…
  • 10000
    Funzionalità e concretezza sono le parole chiave che caratterizzano il cittadino tedesco nell'immaginario comune. La maggior parte delle volte, infatti, questi due fattori influenzano in modo particolare determinati aspetti della sua vita. E sono stati dei punti fondamentali anche all'interno della Repubblica Democratica Tedesca (DDR) fino alla caduta del Muro. Moda e…
  • 10000
    «Ho una forte nostalgia della mia terra, il Vietnam. Per me casa è quel posto dove sono stato bambino e dove ho lasciato mia madre. Rimarrò in Germania fino alla pensione. E poi tornerò a Hanoi». Tuan Bac Le ci accoglie nella sua sartoria su Danziger Straße, nel quartiere berlinese…
  • 10000
    Da ex stazione radiofonica a centro culturale con atelier di artisti da tutto il mondo: la Funkhaus Berlin di Nalepastraße è un luogo leggendario a Berlino. Se non ci siete mai stati l'occasione giusta è il 16 e 17 luglio 2016, giornata della Funkhaus Openstudios quando i suoi "abitantI" apriranno gratuitamente le…
  • 10000
    Da giorni a Berlino la colonnina di mercurio si attesta intorno ai 20 gradi. Un clima mite, che però con i campionati europei di calcio e la semifinale Francia-Germania alle porte, si è surriscaldato improvvisamente. Le strade e i quartieri più remoti della città, scarsamente battuti dal turismo, dimostrano di non essere estranei…

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply