La storia della casa sull’albero costruita all’ombra del Muro di Berlino

Casa sull'albero tra le due Berlino

La casa sull’albero di Osman Kalin, eretta lungo il perimetro del Muro di Berlino nel 1983

I berlinesi la definiscono la Baumhaus an der Mauer, la casa sull’albero sul Muro, una capanna costruita con materiali di scarto e accompagnata da un piccolo giardino. La casetta di Osman Kalin attirò i sospetti delle guardie di frontiera della DDR, ma non venne smantellata. Oggi costituisce una vera e propria attrazione turistica del distretto di Friedrichshain-Kreuzberg.

La storia di Osman Kalin

L’immigrato turco lasciò l’Anatolia centrale nel 1963 trasferendosi inizialmente in Austria e successivamente in Germania. Raggiunse Berlino nel 1980 dove si stabilì con la sua famiglia. Già in pensione e padre di sei figli, decise di appropriarsi di un appezzamento di terreno accanto al perimetro del Muro per coltivare i suoi cetrioli. Edificò una piccola costruzione senza permesso edilizio né contratto di locazione. Il terreno non era collegato né all’energia elettrica né alla rete idrica. Per irrigare le piante Osman utilizzava prevalentemente l’acqua piovana.

Pur essendo geograficamente a Berlino Ovest, il terreno apparteneva a Berlino Est ed è per questo che i soldati di confine della DDR intervennero. Volevano assicurarsi che Osman non stesse costruendo un passaggio per permettere spostamenti e fughe dall’Est all’Ovest. Il Partito di Unità Socialista di Germania (SED) lasciò che la casa sull’albero continuasse ad esistere, a patto che non venisse ulteriormente ampliata. I soldati iniziarono a comprare i cetrioli di Osman che diede alla sua costruzione l’indirizzo immaginario di Bethaniendamm n.0, Berlino.

© Youtube

La casa sull’albero di Osman dopo la caduta del Muro

Nel 1989, in seguito alla caduta del Muro, la casetta di Osman Kalin finì sotto l’amministrazione del distretto di Mitte. Quest’ultimo ordinò all’uomo di sgomberare la zona, ma la comunità locale si batté perché Osman potesse continuare a coltivare il suo orto. Vinta la battaglia burocratica, la casa sull’albero passò sotto l’amministrazione del distretto di Friedrichshain-Kreuzberg. Nel 1991 e nel 2003 la casa fu distrutta da piccoli incendi, ma venne subito ricostruita. Oggi la costruzione è oggetto dell’interesse dei turisti e viene gestita da Mehmet Kalin, uno dei sei figli di Osman.

Baumhaus an der Mauer

Bethaniendamm 23, 10997 Berlin

15219630_939322122867316_1048813033620156316_n

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Baumhaus Berlin, Kreuzberg – Eigenes Werk – CC 3.0

Leave a Reply