Oggi a Berlino la marcia per il clima. Previsti ritardi e deviazioni dei mezzi pubblici

Domani a Parigi comincia la ventunesima Conferenza mondiale sul clima, l’attesissimo vertice in cui i delegati di 193 paesi, Cina e Stati Uniti in primis, proveranno a individuare un accordo sulle emissioni di gas serra e su altri temi decisivi legati al cambiamento climatico. I lavori dureranno fino all’11 dicembre e oggi, nella capitale francese ancora provata dagli attentati di due settimane fa, sono state vietate per motivi di sicurezza manifestazioni e marce, se si eccettua la deposizione simbolica e silenziosa di migliaia di scarpe in Place de la Republique.

A Berlino invece non si rinuncia a scendere in piazza. Proprio in questi minuti sta per partire la Global Climate March, una manifestazione organizzata, tra gli altri, anche da WWF, Greenpeace, Nabu e Oxfam. Secondo la polizia, circa 15.000 persone dovrebbero prendere parte al corteo, che si sta muovendo da Hauptbahnof e arriverà a Brandenburger Tor. La marcia si snoderà lungo alcune importanti arterie di Berlino, che saranno dunque chiuse al traffico. Si prevedono conseguentemente deviazioni e ritardi di alcuni mezzi pubblici.

Tra le zone interessate ci sono, come riportato dal Berliner Morgenpost: Washingtonplatz (Hauptbahnhof), Alt-Moabit, Invalidenstraße, Schwarzer Weg, Chausseestraße, Wilhelmstraße, Luisenstraße, Dorotheenstraße, Scheidemannstraße, Yitzhak-Rabin-Straße e Straße des 17 Juni, che sarà chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia fino alle 23 nel tratto tra Brandenburger Tor e Yitzhak-Rabin-Straße.

 Photo © Garry Knight

Leave a Reply