Sei spiagge tedesche che vale la pena conoscere

5175507358_a0d04434f2_b

Certo la Germania è conosciuta per le sue grandi città come Berlino, Monaco o Francoforte. Ci si potrebbe mai immaginare di venire in Germania per fare un bagno nel Mar del Nord o nel Mar Baltico? Ebbene si, sfatiamo questo mito! Almeno con il bel tempo, se si fa a meno di comparare il tutto con il nostro (amato) Mar Mediterraneo, sono almeno 6 le spiagge e località balneari tedesche che vale la pena conoscere e visitare almeno una volta.

Sylt

Con le sue larghe spiagge e le lunghe dune è una delle mete turistiche più importanti della Germania, arrivarci non è difficile, ci si può arrivare comodamente con l’aereo, infatti l’aeroporto si trova a 7 Km dal capoluogo Westerland.

                                                              
21176190569_17ce11c07e_z

Rügen

Una delle località estive più famose in Germania, conta circa 77000 abitanti e si trova a  290 km da Berlino. In estate si toccano punte di 35 gradi, passare qualche giorno su questa spiaggia diventa un’esperienza davvero piacevole, perché no,magari durante un viaggio a Berlino.

15117159782_18208ca839_k (1)

 Fehmarn

A 18 km dalla Danimarca, quest’isola molto caratteristica si trova  sulla cosiddetta Vogelfluglinie, letteralmente “rotta degli uccelli migratori” . Da qui si potrà osservare il volo migratorio di stormi di uccelli provenienti dall’Artide e diretti al centro Europa.

FehmarnIsland

 Föhr

Meta irrinunciabile per gli appassionati degli sport acquatici, quest’isola del nord offre numerosi svaghi e non si può non visitare la sua spiaggia bianca, lunga ben 15 km, inoltre il suo entroterra offre numerose attività, quali tennis , golf e wellness.16350733549_7ce46f01a6_z

Hidensee

Ad ovest dell’isola di Rügen, quest’isola è raggiungibile esclusivamente via mare ed è rigorosamente vietato usare le automobili, questa è sempre stato un rifugio per scrittori e poeti, il suo grande faro la rende molto affascinante

hiddensee-1032261_1280 (1)

Warnemünde

Warnemünde si trova nella zona nord del territorio cittadino, alla foce del fiume Warnow nel Mar Baltico e costituisce la parte più esterna e settentrionale del porto-canale di Rostock, dov’è situato anche il faro.

warnemunde-745039_1280

Photo: ©Andrè Hofmeister, Arndt Tigges, Snapshots of The Past, Falco, Schaerfsystem  CC BY SA 2.0

Related Posts

  • Siete in procinto di passare una vacanza a Berlino? Vi ci state per trasferire? Già ci vivete, ma ancora non avete chiaro cosa è bene e cosa non è bene fare? Ecco la lista delle 10 cose da non fare a Berlino 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile,…
  • Ci siamo. Finalmente, dopo mesi e mesi di riflessioni, è arrivato il momento che tanto aspettavi: ti sei trasferito a Berlino. Che si tratti di un periodo breve o di un progetto senza biglietto di ritorno, si tratta di una scelta da vivere con entusiasmo e ottimismo, ma anche dopo aver ponderato eventuali ostacoli e…
  • Sempre più freelancer si spostano a Berlino. Alcuni si portano "il lavoro da casa", possono continuare a fare nella capitale tedesca ciò che già facevano in Italia, in Spagna o altrove. Altri invece le opportunità le cercano qui sul posto perché ciò che si sono portati dietro in termini di…
  • Cercare lavoro in Germania? All'argomento abbiamo già dedicato diversi articoli (come questo) nonché abbiamo una sezione apposita con offerte di lavoro per italiani (questa). Quanto segue è una nuova lista di siti per cercare lavoro divisa tra normali siti con offerte standard, motori di ricerca utili per cercare offerte, siti…
  • Ho deciso. Parto per questa emozionante avventura. Dopo aver conseguito la maturità, sento che la realtà universitaria italiana mi sta stretta. Grazie ad una buona conoscenza del tedesco, decido di iscrivermi all’ università in Germania, precisamente all'Università Libera di Berlino, Freie Universität, presso la facoltà di Ebraismo. Dopo aver sbrigato le…

One Response to “Sei spiagge tedesche che vale la pena conoscere”

  1. ambra

    bravo,bravo!!!!!!

    Rispondi

Leave a Reply