Tannico: dall’Italia a Berlino l’innovazione viaggia in bottiglia

Dall’Italia all’estero, il vino viaggia alla velocità della luce grazie alla tecnologia e all’innovazione di Tannico.

Tannico è l’enoteca di vini italiani più grande del mondo. A soli 4 anni dalla nascita ha spedito oltre 1 milione di bottiglie in ogni parte del globo. Il suo obiettivo? Rivoluzionare il settore enoico nelle sue logiche d’acquisto e di vendita attraverso i pilastri sui quali si basa l’intera azienda: tecnologia, innovazione, passione, visione e soprattutto coraggio.

Lesen Sie diesen Artikel auf Deutsch.

La storia di Tannico

L’azienda è nata alla fine del 2012 come start-up basata sul modello delle flash sales che prevedeva l’acquisto per un tempo limitato dei vini in offerta, ma è diventata quasi subito l’enoteca dei sogni ampliando il proprio catalogo a oltre 11mila etichette – di cui l’80% italiane – provenienti da 1.600 cantine. Nel 2016 Tannico ha venduto e consegnato 500.000 bottiglie nel mondo con tempi di consegna che variano da quella in giornata a Milano, fino a 24-48 ore nei 15 Paesi esteri in cui è già attivo, come ad esempio la Germania.

L’innovazione in bottiglia

L’innovazione del settore da parte di Tannico parte dal web e continua sul mobile che ad oggi rappresenta il 40% del business, attraverso la versione del sito ottimizzata per smartphone e tablet e con l’app lanciata nel 2016 e in fase di aggiornamento proprio in questi giorni. Tannico si rivolge a una clientela B2C ma anche a quella B2B con due servizi innovativi: Tannico Intelligence eWinePlatform. Il primo è uno strumento molto avanzato di analisi dati che permette a ogni cantina di vedere il tasso di penetrazione in ogni zona in cui è attiva e persino di paragonare le proprie performance e presenza sul mercato con altre cantine competitor, tutto grazie all’enorme quantità di dati forniti da Tannico a seguito di diversi anni di vendita e presenza online. WinePlatform invece è un servizio al servizio delle cantine che vogliono vendere il proprio vino a coloro che visitano le rispettive aziende vinicole e spedirlo in Italia e all’estero senza alcun problema né di accise, né logistico, né di customer care. Tutto è gestito direttamente da Tannico e interamente personalizzabile sulle esigenze della cantina.

Uno staff giovane e autorevole

L’azienda fondata nel 2012 con alcuni soci da Marco Magnocavallo, imprenditore con esperienza nel settore del digitale, oggi conta un team in crescita di 25 persone. A braccetto con la tecnologia, uno dei pilastri dell’enoteca, vanno le nuove generazioni. Infatti la maggior parte dei collaboratori diMagnocavallo ha meno di 35 anni e un DNA ben bilanciato fra le competenze tech e quelle relative al mondo del vino.

Consegne rapide in tutto il mondo

Una piattaforma internazionale, in diverse lingue, favorisce le spedizioni in 15 paesi diversi, con tempi di consegna che vanno da qualche ora fino a due settimane (per le spedizioni oltre il confine europeo). Garantite da un ottimo imballaggio, a prova d’urto, e da un trasporto che rispetta le modalità di conservazione del vino(temperatura) fino a garantire le sue proprietà, i prodotti partono dai magazzini di Milano e del Regno Unito.

Il vino di Tannico e la Germania

Il team di sommelier di Tannico, oltre ad assaggiare il vino e a condividere le proprie note di degustazione tramite la piattaforma, fornisce spesso suggerimenti food&wine anche attraverso le piattaforme social Instagram e Facebook. Siete in dubbio su come abbinare un morbido Brezel e una fetta di speck a un buon vino? Tannico suggerisce un calice di Schiava della tenuta di Hofstätter. Prosit!

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto © Tannico

Leave a Reply