Un incontro a Berlino spiega come combattere la mafia con l’economia sociale

L’associazione Mafia? Nein Danke! (Mafia? No grazie!), attiva nei temi della legalità e dell’antimafia in Germania e fondata da Laura Garavini, deputata alla Camera per il Partito Democratico nella circoscrizione Estero Europa, presenta giovedì 20 ottobre David vs. Goliath: combattere la mafia con l’economia sociale, una serata di conferenze in inglese sulle tematiche dell’antimafia, con riferimento particolare alla regione Calabria.

L’evento. Dalle ore 18:00 Ashoka e Mafia? Nein, Danke! propongono David vs. Goliath: combattere la mafia con l’economia sociale. «Come un’economia basata su agricoltura biologica e etica sta sfidando la mafia più potente al mondo: la ‘ndrangheta. E perché dovrebbe importare alla Germania», una serata di dibattito sul lavoro di Vincenzo Linarello, Presidente del Consorzio Goel e membro Ashoka, che presenterà il Gruppo Cooperativo Goel e il suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata, offrendo in parallelo un’alternativa economica legale  in cui cooperano diverse società e imprese. Qual è allora il legame con la Germania? La rete dell”ndrangheta domina oggi l’economia illegale non solo in Italia, ma si ramifica in molti altri Paesi, Germania compresa. Insieme a Vincenzo Linarello conversano Verena Zoppei, Fondazione Wissenschaft und Politik e socia di Mafia? Nein, Danke!, e Magdalena Schaffrin, designer e fondatrice di Bread&Butter Berlin.

Il Consorzio Goel. Lo scopo del Consorzio, fondato da Vincenzo Linarello nel 1996, è quello di opporsi alla criminalità organizzata nella regione Calabria, spesso percepita come inevitabile. Esso si propone quindi di creare una terza alternativa alla disoccupazione e alla collaborazione con la mafia. Il circuito è formato da 28 aziende e 15 imprese sociali. Vincenzo ha così unito diverse società per creare una “holding democratica per il cambiamento”, al fine di riprendersi il controllo dell’economia locale sottraendolo alla ‘ndrangheta. Fanno parte del consorzio anche la cooperativa sociale Goel Bio, dedicata all’agricoltura biologica (olio di oliva e arance tra i prodotti principali), e Cangiari, il primo marchio di alta moda etico e mafia-free.

davidgolia

David vs. Goliath

Quando: giovedì 20 ottobre 2016

Orari: dalle ore 18:00 alle ore 19:30 (a seguire: drink e networking)

Dove: Social Impact Lab Berlin, Muskauer Straße 24, 10997 Berlino – Tel.: +49 (0)30 611 07191

Info e registrazione: l’evento è gratuito. È necessario registrarsi all’evento a questo link.

Evento Facebook

Foto di copertina © Alessandro Malatesta

Banner Scuola Schule

Related Posts

  • 10000
    A Berlino, nel pieno di Friedrichshain, ogni giorno decine di tedeschi, italiani ed altri stranieri bevono prodotti provenienti dalle terre confiscate alla mafia del nostro sud. Sono i vini di I Centopassi, elegante bar-vineria inaugurato ad aprile 2014 da Fabrizio e Domenico. «Dopo tanto tempo passato a lavorare nella gastronomia…
  • 10000
    Lasciamoci l'estate alle spalle e diamo il benvenuto a un autunno ancora mite e a tanti eventi culturali nella capitale berlinese! A ottobre il calendario si riempie di feste, concerti, festival di cibo e d’arte e come sempre sarà difficile annoiarsi. Noi di Berlino Magazine siamo in prima linea quanto…
  • 10000
    di Lea Hensen Zum elften Mal organisierte das Institut für Romanistik der Humboldt Universität zu Berlin am Mittwoch, dem 10. Dezember, den Giornata della Cultura italiana, Dies Italicus. Unter dem Titel „Colori di Sicilia“ widmete sich die Veranstaltung großen Themen rund um Sizilien. Selbstverständlich durfte ein Schlagwort dabei nicht fehlen:…
  • 10000
    Addentrarsi nei meandri della lingua tedesca significa anche scontrarsi con regole ferree e complesse costruzioni grammaticali che potrebbero a primo impatto scoraggiare il desiderio di apprendere questo idioma. Perciò è importante affidarsi ai mezzi e alle persone giuste: dopo il successo della Summer School, la Berlino Schule riapre le porte per la stagione invernale…
  • 10000
    A Kreuzberg, in un magazzino che da fuori potrebbe sembrare anonimo, ogni giorno giacciono tra le due e le tre tonnellate, di olio extravergine d’oliva italiano. A importarlo è una giovane società italo-tedesca, la Olio Costa, giovane non solo per la data della sua creazione (anno 2010), ma anche per…

Alessandra Giacopini

Viaggiatrice, sognatrice, curiosa, testarda, vagabonda. Laureata in Economia e gestione dell'arte e delle attività culturali a Venezia, ho vissuto qua e là tra Italia e mondo. Amante di tutto ciò che è cultura e creatività, "faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto" (Vincent Van Gogh).

Leave a Reply