10 buoni motivi per amare Berlino (secondo gli stessi tedeschi)

Berlino non è solo la capitale della Germania ma è rinomato polo artistico- culturale nonché sede del parlamento tedesco. Tuttavia Berlino è molto di più. E’ una città vivace e in costante crescita e chiunque vi metta piede si innamora perdutamente. Ma quali sono i veri motivi che ci fanno amare Berlino? La Deutsche Welle ne ha selezionati 10. Eccoli.

alexanderplatz

Berlino tocca il cielo. La Fernsehturm, la torre della televisione, alta 368 metri fu eretta con il preciso scopo di renderla la torre televisiva più alta della Germania e d’Europa. All’altezza di 207 metri la torre ospita un ristorante panoramico che ruota di 360° ogni mezz’ora. Quando il cielo è limpido, è possibile vedere la città fino a 40 chilometri di distanza.

 © Sascha Kohlmann
© Sascha Kohlmann

Berlino è un luogo felice. Nel 1989, quando il muro venne abbattuto, Berlino fu meta di artisti, provenienti da tutto il mondo, che si offrirono di colorare quel muro grigio. L’East-Side Gallery è attualmente la più lunga galleria d’arte a cielo aperto. Si estende infatti per ben 1,3 chilometri. I dipinti esprimono tuttora la felicità dei Berliner dopo la caduta del muro.

Pergamon

Berlino è patrimonio dell’umanità. Un’isola con cinque musei, circondati dal fiume della Sprea, “Il Museuminsel”, ossia l’isola dei musei, è stata dichiarata nel 1999 dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Qui è possibile ammirare tesori artistici da tutto il mondo come il busto di Nefertiti, regina egizia o l’altare di Pergamo.

maybachufer musicisti

Berlino è culturalmente diversa. Cosmopolita, colorata e piena di allegria, cosi Berlino si presenta durante il Carnevale delle Culture. Cittadini provenienti da altri paesi (si registrano ben 180 nazionalità diverse) considerano Berlino la propria casa. Tutti gli anni, a Maggio, turisti e residenti si incontrano per festeggiare insieme quello che probabilmente è considerato il miglior Street party di Berlino.

alexanderplatz

Berlino è un cantiere a cielo aperto. A seguito della riunificazione del 1990 a Berlino i lavori proseguono con una certa regolarità. Sono numerosi i cantieri e le opere edilizie che contribuiscono all’espansione urbanistica della città. E’ stata ricostruita anche la sede governativa con il palazzo del Reichstag che ha riacquistato la sua cupola. Interamente ristrutturato, è anche il cortile di Potsdamer Platz. I lavori proseguono anche al City Palace che, secondo le previsioni, sarà ultimato nel 2019. E proprio in quell’anno dovrebbe essere operativo anche il nuovo aeroporto di Schonefeld, al centro di un forte dibattito a causa dei continui ritardi dei lavori.

fashion

Berlino è glamour. A febbraio con la “Berlinale”, il cinema internazionale approda a Berlino dove, sin dal 1951, si accendono i riflettori sulle star hollywoodiane mentre calcano il red carpet. Il Festival del Cinema di Berlino è uno dei festival del cinema più importanti del mondo ma il fascino della città attrae i divi del cinema anche in diversi periodi dell’anno. Ad esempio, recentemente Arnold Schwarzenegger e Emilia Clarke hanno visitato la capitale per la premiere europea del quinto film della saga di “Terminator”.

Memoriale dell'Olocausto
© Mark CC By Sa 2.0

Berlino è commemorazione. Il memoriale per gli ebrei assassinati in Europa, composto da 2.711 lastre per ricordare i 6 milioni di ebrei uccisi dalla Germania nazista, è quello più visitato d’Europa. inoltre, tra i memoriali più visitati ricordiamo quelli dedicati alle Forze alleate che liberano Berlino alla fine della Seconda guerra mondiale, le vittime del muro di Berlino colpevoli ci aver provato a scappare e agli eroi della Berlin airlift durante la guerra fredda.

Mauer Park

Berlino è verde. A Berlino ci sono 2500 parchi e il New York Times ha recentemente definito la “principessa dei giardini” come una delle città più amate propria grazie alla presenza di numerosi spazi verdi. Un progetto comunitario che sta diventando attrazione turistica riguarda l’iniziativa del distretto di Kreuzberg. Uno dei suoi polmoni verde è stato, infatti, trasformato in un giardino biologico nel quale sono coltivati più di 500 tipi di verdure, di cui più di cento volontari si prendono cura.

Alberto Cabello CC BY SA 2.0
Alberto Cabello CC BY SA 2.0

Berlino è vita notturna. La vita notturna berlinese è una delle più trasgressive e scoppiettanti del mondo. E’ risaputo che la scena notturna della capitale offra intrattenimenti per tutti i gusti, dall’indie rock, all’hip hop fino alla musica house. Non è un caso che alcuni dei dj più famosi del mondo facciano serata in club come Berghain o Watergate. Questo è uno dei motivi che spinge molte persone a prendere un aereo il venerdì, fare festa tutto il week end e ripartire la domenica.

© Christian Schirrmacher CC BY SA 2.0
© Christian Schirrmacher CC BY SA 2.0

Berlino “tutto cuore e abbaio”. La presenza di circa 100,000 segugi fa di Berlino la capitale tedesca dei cani ma quando i berlinesi affermano di essere “tutto cuore e abbaio”, non si riferiscono agli amici a quattro zampe ma a se stessi. I berlinesi non sono del tutto rinomati per essere socievoli, a volte sono scorbutici e rudi tant’è che si parla di Berliner Schnauze, o meglio di broncio berlinese. Ma lo sappiamo che, in fondo, dietro questa scorza dura si nasconde un grande cuore. Berlino morde e allo stesso tempo ama cosi come noi amiamo lei.

Cover Photo: ©Robert Debowski CC By SA 2.0

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Related Posts

Juli Piscedda

Giornalista e speaker radiofonica con la passione per la musica, la fotografia e le riprese, l'arte, i viaggi e lo sport. Dopo aver trascorso diversi anni in Germania, ho deciso di trasferirmi a Londra dove risiedo dal 2013. Mi occupo in particolare di musica, eventi, intrattenimento, politica e attualità.

Leave a Reply