10 film che ti faranno venire voglia di visitare Berlino

© Frame del video Youtube: "Invocazione del mondo (Peter Handke)"

La lista dei 10 film su Berlino che ti faranno venir voglia di visitare la capitale tedesca il prima possibile.

Berlino ha un fascino enigmatico e un’energia prorompente a cui è davvero difficile sottrarsi. Diversi sono i film girati nella capitale tedesca che sono riusciti a trasmettere quest’energia al pubblico e che vi faranno venir voglia di comprare un biglietto aereo per andarci il prima possibile. Ecco qui la lista dei 10 miglior film girati interamente a Berlino dal 1960 ai giorni nostri.

10) Solo Sunny

“Solo Sunny” è un film diretto nel 1980 dal regista Konrad Wolf. Prenzlauer Berg: nella prima metà degli anni ’60 lo sceneggiatore Wolfgang Kohlhaase conosce Sanije Torka, attrice e cantante tedesca dotata di una personalità estremamente carismatica e tormentata. La sua vita avventurosa e le sue vicissitudini private e professionali ispirarono Kohlhaase nello scrivere quella che poi sarebbe diventata la sceneggiatura di Solo Sunny, la storia di una giovane donna che tenta di sfondare nel panorama pop della DDR e che vive la sua sregolata esistenza fuori dagli schemi.

9) Victoria

“Victoria” è un film del 2015 diretto da Sebastian Schipper. La pellicola è un thriller che ha come protagonista una ragazza spagnola in visita a Berlino che si imbatterà in un gruppo di ragazzi fuori da un nightclub. I ragazzi promettono a Victoria una “serata” memorabile nella capitale tedesca. Il film è un lungo piano sequenza e da sfondo vi sono i quartieri berlinesi di Kreuzberg e Mitte.

8) Oh Boy

“Oh Boy – Un caffè a Berlino” è un film del 2012 scritto e diretto da Jan Ole Gerster. Il film è in bianco e nero e richiama l´atmosfera della Nouvelle Vague, racconta la giornata di Niko Fischer (Tom Schilling) studente eternamente fuori corso che si mantiene con i soldi di papà. Il protagonista vaga per Berlino, accompagnato dal fedele amico, interpretato da Michael Gwisdek, bramando una tazza di caffè che, per una serie di casi fortuiti, non riuscirá mai a bere. Nel mentre fuma una quantitá infinita di sigarette.

7) Atomic Blonde

“Atomica Bionda” è un film del 2017 che ha come protagonisti la bellissima attrice sudafricana Charlize Theron e l’attore scozzese James McAvoy. Nel 1989, a pochi giorni dalla caduta del Muro, la spia inglese Lorraine Broughton viene inviata nella capitale tedesca con la missione di recuperare una lista su cui vi sono scritti i nomi di tutti gli agenti operativi a Berlino Ovest. Il film è l’adattamento cinematografico della graphic novel “The Coldest City” scritta da Antony Johnston nel 2012.

6) Berlin Calling

Girato interamente a Berlino, “Berlin Calling” è incentrato sulla storia Ickarus, un giovane dj in ascesa. La sua bravura verrà però messa a dura prova dalla dipendenza da sostanze stupefacenti. Il personaggio è interpretato dal dj tedesco Paul Kalkbrenner. Il film mostra quella è che l’autentica cultura techno, tra divertimenti ed eccessi, e offre una colonna sonora composta dallo stesso Paul Kalkbrenner insieme al fratello Fritz.

5) La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler

Der Untergang (in italiano “la Caduta”)  è un film del 2004 diretto da Oliver Hirschbiegel che ha come protagonista il magistrale attore svizzero Bruno Ganz. I film è girato all’interno del Führerbunker (il bunker del dittatore situato a Berlino) e ripercorre l’avanzata dell’esercito sovietico nella città di Berlino e gli ultimi giorni di vita di Adolf Hitler.

4) Le vite degli altri

Das Leben der Anderen  (in italiano “Le Vite degli Altri”) è un film del 2006 diretto da Florian Henckel von Donnersmarck. Il film è vincitore nel 2007 del Premio Oscar per il miglior film straniero. Questa storia ci fa conoscere le tecniche di spionaggio adottate negli anni Ottanta e mostra come anche i normali cittadini venissero spiati nelle loro case per poter trovare un qualsiasi indizio della loro slealtà nei confronti della DDR.

3) Goodbye, Lenin!

Goodbye, Lenin! è un film diretto da Wolfgang Becker e interpretato da Daniel Brühl e Katrin Sass. Il film è una commedia nostalgica e surreale sulla caduta del Muro. Il protagonista Alex (Brühl) cerca amorevolmente di evitare alla madre Sass, riemersa dal coma subito dopo il 9 novembre 1989 e convinta sostenitrice della DDR, lo shock nel veder tramontare il mondo nel quale aveva fermamente creduto e insieme ad esso tutte le sue convinzioni. Il film è stato girato interamente tra la Karl Marx Allee ed Alexanderplatz, e in alcune scene compare la storica Kunsthaus Tacheles, un tempo laboratorio occupato da artisti che ha definito un’intera generazione di giovani berlinesi.

2) Funeral in Berlin

“Funerale a Berlino” è un film che tratta una storia di spionaggio a Berlino. Il film, diretto dal regista Guy Hamilton, si basa su uno dei personaggi dello scrittore inglese Len Deighton. Questo ha come protagonista un giovane Michael Caine, che interpreta il ruolo della spia Harry Palmer in una città allora in piena Guerra Fredda e divisa dal Muro da poco più di cinque anni.

1) Il cielo sopra Berlino

Altro grande regista che celebra Berlino è Wim Wenders, nel suo film ormai cult Wings of Desire, in italiano “Il cielo sopra Berlino”. Il film è una meravigliosa favola visiva nella quale filosofia, poesia e surrealismo si mescolano alle immagini malinconiche di una Berlino prima della caduta del muro. Ispirato alle Elegie Duinesi di Rainer Maria Rilke e dedicato al maestro Andrej Tarkovskij, questo autentico capolavoro del cinema contemporaneo contiene una profonda riflessione non solo sulla Germania nazista, ma anche sull’esistenza ed il suo significato, insegnandoci che non basta la mera osservazione della realtà materiale: bisogna infatti penetrarvi con passione ed essere pronti a sentire su di se tutto il peso della vita. Il film vive di numerose suggestioni che hanno influenzato il percorso creativo di Wenders, dai quadri di Paul Klee alla poesia di Peter Handke, per non dimenticare la musica pop ed i suoi numerosi testi sui “fallen angels”, gli angeli caduti.

 

Leggi anche: “L’Elogio dell’infanzia, la splendida poesia di Handke con cui inizia Il cielo sopra Berlino”

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: © Frame del video Youtube: “Invocazione del mondo (Peter Handke)”

 

Leave a Reply