In Germania la Merkel sta per essere messa in crisi dal successo di Al-Wazir, lo yemenita “verde”

https://pixabay.com/it/bundestag-bandiera-tedesca-reichstag-2463236/

Tarek Al-Wazir, lo yemenita che punta al governo dell’Assia.

Dopo il successo alle elezioni in Baviera, la crescita dei Verdi non ha intenzione di rallentare. Il prossimo 28 ottobre si terranno le elezioni per il governo in Assia. Tarek Al-Wazir, uomo di punta dei Verdi (Bündnis 90/Die Grünen), sembra destinato ad avere un ruolo da protagonista. Nato ad Offenbach am Main da madre tedesca e padre yemenita, gode già di grande popolarità in Assia, lo stato federato centro-occidentale di città come Francoforte e Wiesbaden. Previsto invece un calo significativo per Cdu (Christlich Demokratische Union Deutschlands) e Spd (Sozialdemokratische Partei Deutschlands). Attualmente i Verdi hanno già una certa rilevanza in Assia, dove si è formata una coalizione al governo tra Cdu e i Verdi, con a capo Volker Bouffier (Cdu).

Le previsioni

La situazione all’alba del 29 ottobre 2018 si preannuncia completamente diversa rispetto a quanto avvenuto nelle ultime elezioni del 2013. Le previsioni indicano che Cdu registrerà tra il 28,5% e il 26% dei voti, rispetto al 38% di cinque anni fa. Un calo simile anche per Spd, che dovrebbe arrivare al 20% (31% nel 2013). Da questi cali dovrebbero uscirne rafforzati proprio i Verdi, che rispetto allo scorso 13% dovrebbero salire al 22%. Previsto invece il 12% per AfD. Un panorama quindi molto simile a quello visto anche in Baviera. L’unica differenza è la già consolidata posizione di Tarek Al-Wazir, che permetterebbe ai Verdi di superare il 20% e diventare così la seconda forza politica in Assia.

Cosa succederebbe in questo caso

La perdita del posto da parte di Volker Bouffier costituirebbe una perdita per la cancelliera Angela Merkel. La sensazione comune è che queste elezioni possano segnare un momento cruciale per il destino della Grosse Koalition federale. Infatti, se Spd dovesse perdere il posto di seconda forza politica in Assia, lascerebbe i Verdi in una posizione vantaggiosa in questa zona cruciale, come già successo in Baviera. Tarek Al-Wazir potrebbe quindi sfruttare la sua posizione da leader del secondo partito per formare coalizioni con la sinistra. Le soluzioni più quotate sono una coalizione con Spd o una “giamaicana” nero-verde-gialla con Cdu (neri) e Freie Demokratische Partei (Partito Liberale Democratico, giallo).


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: © FelixMittermeier, Bundestag, CC0

Leave a Reply