Sono passati 100 anni dalla rivoluzione di Berlino e un’eccezionale iniziativa artistica ce la racconta

Linienstraße, Berlino, März 1919 © ullstein bild - Süddeutsche Zeitung Photo/Scherl. Immagine dal sito: https://www.kulturprojekte.berlin/projekt/100-jahre-revolution-berlin-191819/

In occasione del centesimo anniversario della rivoluzione di Berlino, la città si riempie di un’eccezionale serie di eventi.

Sono passati 100 anni dalla rivoluzione di Berlino che ebbe inizio il 9 novembre 1918. Si tratta della sommossa popolare che portò all’eliminazione in Germania della monarchia e alla costituzione di una repubblica parlamentare e democratica. La folla berlinese era stremata dalla guerra. La fame e le morti in battaglia erano diventate condizioni insostenibili per il popolo tedesco. Così, gli uffici governativi, la centrale di polizia, le caserme di Berlino e di molte altre città della Germania furono occupati da lavoratori e soldati. Nel febbraio 1919 si giunse all’esito finale della rivoluzione, con il formale avvio della Repubblica di Weimar. Questo assetto politico sopravvisse fino al 1933, quando Adolf Hitler ascese al potere. Dopo 100 anni Berlino ricorda e racconta la sua recente storia con una grandissima manifestazione artistica.

Gli eventi che raccontano la rivoluzione di Berlino

L’esteso progetto dell’iniziativa mira a far conoscere al pubblico i fatti avvenuti 100 anni fa, in occasione della rivoluzone di Berlino. Per la sua realizzazione, sono state intraprese numerosissime collaborazioni con musei regionali, lo Stadtmuseum – il museo cittadino -, gallerie d’arte, tra cui la Berlinische Galerie, associazioni storiche e culturali e istituti di ricerca. L’intenso programma di eventi si suddivide in sette temi.

Gli highlights dell’iniziativa per ricordare la rivoluzione di Berlino

L’iniziativa ha inizio il 9 novembre 2018, presso Platz der Republik con “Radunatevi!”, una giornata dedicata alla rivolta e alla successiva proclamazione della repubblica. L’11.11.2018 la serie di eventi prosegue presso il Lustgarten. In questa occasione gli appuntamenti sono dedicati al tema “Fate pace!” e vengono dedicati alla guerra e al diritto alla vita. La terza tematica è stata intitolata “Partecipa!” e si incentra sulla democrazia. Sarà sviluppata il 10.12.18 a Frankfurter Tor. Dal 6 al 12.01.2019 sarà la volta di “Informatevi!”, una serie di riflessioni e opere artistiche sull’insurrezione di gennaio, il populismo e la libertà di stampa. Il tutto ha luogo ad Alexanderplatz. Il 15.01.19, a Wittenberplatz il tema “Nessuna violenza!” aprirà le porte alle esposizioni artistiche dedicate alle tematiche di omicidio politico e di violenza. “Coinvolgere tutti!” è, invece, il titolo della giornata del 19.01.2019, sulla parità dei diritti e del suffragio universale. Lo scenario di questa serie di eventi sarà Potsdamer Platz. “Solidarizzatevi!”, ad Alexanderplatz, è l’ultimo titolo dell’iniziativa. In questa occasione, che durerà dal 6 al 16.03.19, si parlerà delle lotte di marzo e di diritti dei lavoratori.

Perché è importante ricordare e raccontare la rivoluzione di Berlino

La rivoluzione di Berlino del 1918 diede inizio ad una serie di eventi che causarono la fine della monarchia tedesca. Gli scontri si fermarono gradualmente con l’affermazione della Repubblica. Fu la prima volta che in Germania si conferì legittimità a ideali democratici. Recita infatti così l’incipit della Costituzione della Repubblica di Weimar: «Il popolo tedesco, unito nelle sue stirpi, ed animato dalla volontà di rinnovare e rafforzare, in libertà e giustizia, il suo Reich, di servire la causa della pace interna ed internazionale e di promuovere il progresso sociale, si è data questa costituzione».

Leggi anche: A Berlino si celebra George Grosz, mostra sul padre della Neue Sachlichkeit

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Linienstraße, Berlino, März 1919 © ullstein bild – Süddeutsche Zeitung Photo/Scherl

Leave a Reply