I 6 eventi principali organizzati da Berlino per celebrare i trent’anni dal Muro

Il prossimo 9 Novembre Berlino celebra i trent’anni dalla caduta del muro.

In occasione dell’importante anniversario, la città sarà per tutto l’anno (e in alcuni casi anche più a lungo) sede di una serie di eventi: mostre, letture, esibizioni, tour, iniziative sportive. Fil rouge sarà l’intento di raccontare questi trent’anni: dal 1961 al 1989.  Ciascun evento a proprio modo racconterà uno o più aspetti di questi anni, dalla costruzione del Muro al racconto di come la città abbia sentito le ripercussioni di un così violento stravolgimento del suo assetto politico e sociale, giungendo infine all’abbattimento e al processo di riunificazione della città. Ecco qui una selezione di alcuni dei tantissimi eventi in programma per la

“1961 al 1989. The Berlin Wall”

Perché è stato costruito il Muro? Come mai è durato così tanti anni? E per quale motivo è stato abbattuto proprio nel 1989? L’esibizione, che attraversa gli anni della presenza del Muro nella città, risponde a queste domande, raccontando la situazione storico-politica di quegli anni, partendo dal processo che ha portato alla costruzione del Muro sino alla sua caduta e alla riunificazione della Germania. A supporto di questa mostra: documenti biografici, numerosi cimeli di quegli anni e supporti audiovisivi. In particolare modo, punto focale dell’iniziativa è quello di connettere la storia degli eventi politici con quelli umani, mostrando come la brutalità della divisione della città abbia toccato e inciso sul clima sociale della popolazione berlinese.

Gedenkstätte Berliner Mauer, Bernauer Straße 111, 13355 Berlin

Un tour guidato in memoria di Christa Wolf

In occasione del suo 90esimo compleanno, Berlino celebra Christa Wolf, la cui vita attraversa l’arco temporale che va dalla tragica esperienza degli anni della  seconda guerra mondiale, passando per la divisione degli anni del muro. L’autrice tedesca, di origine polacca, pubblicò molto giovane già diverse opere, come ad esempio: “Riflessioni su Christa T. “, nel quale affronta il tema del disagio dell’individuo all’interno di una società oppressiva e alienante, o di “Trama d’infanzia”  dove si confronta col suo passato sotto l’esperienza hitleriana, sino a opere come “Cassandra” e “Medea” sul mito e l’importanza della riscoperta di alcuni temi arcaici per la società a lei contemporanea. La Wolf dopo l’esperienza nazista divenne convinta sostenitrice della funzione politica della letteratura, intransigente portavoce del “realismo socialista”. Da giovane tesserata al partito socialista, negli anni decise di  allontanarsene, sentito il fallimento di questa ideologia nella GDR passo dopo passo. Una donna della letteratura che, pur non autodefindendosi mai una femminista, è divenuta importante emblema dell’emancipazione femminile.

23 marzo 2019, dalle 14:00 alle 16:00

Da Pankow Town Hall, Breite Straße 24

Guida: Monica Kleiner

Biglietti: 10 euro

View this post on Instagram

Christa Wolf’s my first Wednesday Woman Crush of 2019. She was writing when the German Democratic Republic was at its height and despite fears of censorship she took advantage of the acknowledged function of literature as a catalyst for social change. 41 years ago in 1977 she made this prescient observation about the legal emancipation of women in the GDR where the guarantee of full legal equality, special laws promoting the education and training of women, and legislation assuring maternity leave and benefits with guaranteed reemployment meant that: ‘the opportunity our society gave them to do what the men do’, predictably led those women to ask ‘What DO the men do, anyway? And is that what I want, really?’ . . . #christawolf #feminism #emancipation #equality #GDR #germandemocraticrepublic #womencrushwednesday #wcw #1977

A post shared by Natalie Abrahami (@natalieabrahami) on

Un’iniziativa sportiva in memoria del Muro

Dal 2011 l’iniziativa sportiva “100 Miles Berlin – 2019 Run along the former Berlin Wall” commemora le vittime del confine che divideva Berlino con il Muro tra il 1961 ed il 1989. Il percorso segue il tratto dove si trovava il Muro, per circa 161 km lungo Berlino Ovest. Il patrono dell’iniziativa è l’ex attivista per i diritti civili della GDR,  Rainer Eppelmann. Quest’anno, la corsa avrà luogo in due occasioni : il 17 e il 18 agosto. L’itinerario scelto per il 2019 sarà antiorario.

17 e 18 agosto 2019

Partenza da Friedrich-Ludwig-Jhan- Sportpark, Cantianstrasse 24, 10437 Berlin

Festival e mercatini per il giorno della riunificazione

Il 3 ottobre è uno dei giorni più importanti per il popolo tedesco: è il giorno della festa della riunificazione che nell’autunno del 1990 ha seguito il crollo del Muro, avvenuto poco meno di un anno prima. In occasione della loro festa nazionale, i berlinesi e chiunque si trovi in città in questo giorno potranno partecipare ad uno street party, con buon cibo, bevande e tanta musica dal vivo con star e artisti emergenti.

3 ottobre 2019

Straße des 17. Juni, Berlin

Ricordare le vittime del Muro alla Chiesa della Riconciliazione

Un evento per commemorare tutte le persone che persero la vita lungo il confine di cemento costituito dal Muro di Berlino. Il libro contenente le biografie di queste vittime è conservato sull’altare della Chiesa della Riconciliazione. In ogni memoriale vengono ricordati i nomi e le storie di queste persone. La cappella è famosa anche per la sua singolare architettura e quest’anno si ricordano i 58 anni dall’inizio della divisione, onorandone le vittime.

13 agosto 2019, alle 10:30

Kapelle der Versöhnung, Bernauer Straße 4, 10115 Berlin

Presentazione del libro fotografico dedicato alle star mondiale all’epoca della Repubblica Federale Tedesca

Il 28 marzo si svolgerà la presentazione del libro fotografico “Like a Rolling Stone. Dylan, Cocker, Springsteen” e in questa occasione si svolgerà anche una conversazione con gli autori e i fotografi che lo hanno realizzato. Per gli amanti del rock della Berlino Est, il Muro non cadde nel 1989 ma due anni prima, quando centinaia di migliaia di giovani provenienti da tutta la Germania corsero ai concerti delle star occidentali Bob Dylan, Bruce Springsteen e Joe Cocker, che si ritrovarono a suonare live per la prima volta nella Berlino est. Questo libro è la raccolta di una selezione di scatti di questi storici eventi, dove le immagini straordinariamente vicine alle star del mondo occidentale catturano la magia di quell’atmosfera e testimoniano come già attraverso la potenza della cultura musicale quella divisione, quel muro culturale fosse già stato smantellato. il rock’n’roll aveva portato la libertà. L’occidente, rappresentato da queste super star mondiali era ora giunto fisicamente nella Berlino Est.

28 marzo 2019, alle 19:00

Museum in der Kulturbrauerei

Knaackstraße 97, 10435 Berlin

Leggi anche: 30 eventi da non perdere a Berlino nel 2019


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: © PeterDargatz, CC0

Leave a Reply