Pauly Saal, il bar e ristorante stellato Michelin in un’ex scuola per ebrei

Restaurant C Free-Photos on https://pixabay.com/it/photos/ristorante-cibo-pranzo-cena-691397/

Berlino, da scuola per bambine ebree a ristorante stellato Michelin

L’edificio è stato costruito a metà Ottocento e successivamente ha ospitato una scuola ebraica femminile. Pochi anni dopo, con l’avvento del nazismo, la scuola è stata chiusa. Da ospedale militare a luogo d’arte, l’utilizzo dell’edificio è cambiato più volte nel corso degli anni. Attualmente è sede del Museo Kennedy e ospita uno dei ristoranti più eleganti di Berlino, il Pauly Saal.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Gallanti (@mattgea) in data:


Il menù stellato del Pauly Saal

Sotto la guida sapiente di uno chef già stellato, Arne Anker, nel 2015 il ristorante ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della stella Michelin. Dopo la quarta stella Michelin con il ristorante, Anker ha deciso di lasciare la guida della cucina del Pauly Saal. Al suo posto è subentrato Dirk Gieselmann, rinomato chef con alle spalle venti anni di esperienza in ristoranti di lusso. Il menù propone diverse alternative sia a pranzo che a cena. La fantasia dello chef è riflessa nella ricercatezza dei piatti, che variano da testa di vitello e gamberi dolci dal Tiergarten di Berlino, a piccione arrosto. La scelta è ampia e prevede anche una versione per vegetariani. Per il pranzo si possono scegliere quattro o cinque portate, invece per la cena ne sono previste cinque.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pauly Saal (@paulysaal) in data:

La location del Pauly Saal

Nel 2012 è iniziata la storia del ristorante Pauly Saal in questo edificio, che si trova precisamente nella ex palestra della scuola. Grazie all’esperienza dei ristoratori Stephan Landwehr e Boris Radezun, questo ristorante è l’esempio perfetto di una cucina raffinata in un  ambiente di alta classe. La location, opera dei famosi designer Grüntuch-Ernst, risulta essere curata nel minimo dettaglio. I due architetti si sono occupati della ristrutturazione di tutto l’edificio. Il ristorante è caratterizzato da un’attenzione spasmodica ai dettagli. Sedie e divani di velluto verde sono sovrastati da sfarzosi lampadari di Murano, mentre parte dei muri sono rivestiti con le tipiche piastrelle di ceramica berlinesi. Il tocco classe definitivo è un imponente razzo bellico di sei metri situato sopra la cucina a vista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pauly Saal (@paulysaal) in data:

La storia dell’edificio

Costruito dalla ricca comunità ebraica nel 1835, l’edificio è stato ampliato nel 1930 dall’architetto ebreo Alexander Beer secondo lo stile Neue Sachlichkeit. L’edificio ha ospitato 400 ragazze della scuola ebraica fino all’ascesa del nazismo. La scuola è stata chiusa nel 1942 e adibita ad ospedale militare. Qualche anno dopo, nel 1950, è riaperta come scuola secondaria laica sotto il nome di Bertold-Brecht-Oberschule. In seguito alla riunificazione tedesca, è stata chiusa a causa della mancanza di un numero sufficiente di studenti. La struttura è rimasta inutilizzata fino al 2006, quando ha ospitato una mostra della Berlinale in occasione del centenario di Hannah Arendt. L’edificio è stato ristrutturato nel 2009 tramite la Jewish Claims Conference. Oggi ospita il Museo Kennedy e il rinomato ristorante Pauly Saal.

Leggi anche: I 22 ristoranti stellati a Berlino (con indirizzi e orari)


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine in copertina: Restaurant, © Free-Photos, CC0 on Pixabay

Leave a Reply