Una città tedesca è pronta a pagare un milione di euro a chi proverà che non esiste

Bielefeld C neufal54 on Pixabay https://pixabay.com/it/photos/sparrenburg-germania-bielefeld-1343819/

La città di Bielefeld offre un milione di euro a chi è in grado di provare che la città non esiste

Da circa venti anni la cittadina di Bielefeld è vittima di una satira alquanto singolare. Tutto nacque da uno scherzo di un giovane informatico, Achim Held, che inventò e rese popolare una teoria secondo la quale Bielefeld non esisteva. Oggi la cittadina del Nordrhein-Westfalen ha deciso di dare una svolta a questa leggenda. Con la campagna #Bielefeldmillion, offre un milione di euro a chiunque sia in grado di provare che la città effettivamente non esiste.

Quell’ospite da Bielefeld e la “cospirazione”

Tutto iniziò 25 anni fa a Kiel, quando, durante una festa in uno studentato, arrivò un partecipante da Bielefeld. Quando rivelò la sua provenienza, nessuno degli altri partecipanti conosceva quella città. La bizzarra storia iniziò nel momento in cui uno studente rispose ironicamente: «Bielefeld non esiste». Achim Held, all’epoca studente di  informatica, ebbe l’idea di fomentare l’accaduto, spargendo la voce sull’inesistenza della cittadina. Queste le parole di Held in un’intervista allo Spiegel: «Ci sono state coincidenza che ci hanno fornito più materiale. Nell’autunno del 1993 eravamo in viaggio sulla A2. Intorno a Bielefeld c’era un grande cantiere, e quindi tutte le uscite verso la città erano avvolte da un nastro arancione. Abbiamo scherzato: siamo davvero sulle tracce di una cospirazione, Bielefeld non esiste!». Newsweek riporta alcune delle teorie più popolari che spiegherebbero la cospirazione. Quella che va per la maggiore riguarda una società segreta chiamata SIE (tradotto in italiano “loro”), che manterrebbe l’illusione della città per scopi non molto chiari. Altre teorie includono CIA, Mossad e addirittura gli alieni, che sarebbero operanti nell’università locale.

#Bielefeldmillion: la fine di una cospirazione

«Se puoi dimostrare che Bielefeld non esiste, vinci un milione di euro!», è lo slogan della campagna indetta dalla cittadina tedesca. Per provare la “non esistenza” di Bielefeld, i partecipanti devono utilizzare ingegno e creatività. Sono accettati video, immagini, testi e qualsiasi altra cosa che possa provare definitivamente l’inesistenza di questa città. I partecipanti devono rispettare l’età minima di 16 anni e possono partecipare fino al 5 settembre, inviando il materiale al Bielefeld Marketing GmbH.

Leggi anche: Anche la Germania ha il suo Molise (che molti non conoscono)


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine in copertina: Bielefeld, © neufal54, CC0 on Pixabay

 

Leave a Reply