A Berlino c’è un unico ufficio Apple. Ed è segretissimo

A quanto pare il colosso americano, che ha la propria sede tedesca a Monaco, ha assoldato ingegneri ed esperti di mapping per lavorare a un progetto di cui non si sa molto.

Recentemente, la Stampa ha indagato sulla misteriosa presenza di un ufficio Apple a Berlino e ha scoperto che l’azienda ha fatto incetta di personale esperto di tecnologie GIS (Geo Information System). Ciò che salta all’occhio è soprattutto l’estrema riservatezza intorno al progetto.

L’ufficio

Si trova in Markgrafendamm 34 e le sue finestre (oscurate) si affacciano su Gendarmenmarkt, la piazza del centro di Berlino in cui il Deutscher Dom e il Französischer Dom si fronteggiano. BusinessInsider, che per primo ha diffuso l’indirizzo, lo ha scovato quasi per caso, grazie alle dichiarazioni di un dipendente dell’Einstein Café all’angolo. Stando alle indiscrezioni degli altri lavoratori del palazzo, la sede Apple è presente nel complesso da più di un anno. In effetti, almeno sul campanello non ci sono segreti e la scritta Apple conferma la presenza dell’ufficio al secondo piano.

Il progetto segreto di Apple

Un indizio interessante è che nel 2015 Apple, approfittando di una ristrutturazione dell’azienda finlandese Here, ha fatto razzia di ingegneri. Here si occupa soprattutto di sviluppare soluzioni di mapping e geolocalizzazione per automobili. In effetti dipendenti Apple dell’area berlinese registrati su Linkedin, come suggerisce La Stampa, sono quasi tutti ingegneri informatici che hanno lavorato per Here. Ciò potrebbe suggerire che tipo di progetto Apple stia sviluppando a Berlino.

Il Project Titan

Il sogno di Apple al momento sembra essere lo sviluppo di un programma di guida autonoma per automobili. Inizialmente si è pensato alla produzione di una vera e propria iCar, ma le notizie più recenti, pubblicate ancora da La Stampa, rivelano che l’azienda sembra più orientata allo sviluppo di un sistema di self-driving. Il piano è quello di diversificare l’offerta, dato che oggi più della metà dei proventi di Apple provengono dalla vendita di iPhone. E, ovviamente, molte case automobilistiche sarebbero interessate ad acquistare il sistema di guida automatica. Sarà a questo che lavorano gli ingegneri di Berlino? Probabilmente lo scopriremo tra qualche anno.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 Foto di copertina: Apple pool © Leipzigschoolofdesign CC BY SA 3.0 

Related Posts

  • 10000
    L'azienda applica all'e-commerce un'intelligenza artificiale pensata per studiare la fisica delle particelle Il rivenditore tedesco Otto delega a un algoritmo il compito di approvvigionare il proprio magazzino. La notizia è riportata da The Economist, in un articolo che spiega anche la ragione per cui il caso è degno di attenzione. Se…
  • 10000
    In un momento in cui la tensione in Germania contro il pericolo di attentati terroristici è altissima, diventa anche rilevante il modo in cui viene gestito il terrore nel Paese. Lo scopo è non innescare meccanismi di terrore che sarebbero esattamente la sconfitta rispetto ad ogni strategia terroristica.  Emblematico è il…
  • 10000
    In Norvegia l'emittente radiofonica e sito web Nrkbeta ha indetto una battaglia contro gli hater del web: chiunque desideri commentare un articolo online dovrà prima dimostrare di averlo letto superando un test. Oggigiorno il web è pieno di siti e pagine social che puntano a fare informazione. Generalmente tutti questi portali e testate…
  • 10000
    Entro i prossimi 5 anni le self-driving car, le auto che si guidano da sole, potrebbero essere realtà in Germania. Lo ha affermato alla Deutsche Presse Agentur Wolfgang Wahlster, direttore del Deutsches Forschungszentrum für Künstliche Intelligenz (DFKI), centro leader nella ricerca sull'intelligenza artificiale e l'automazione con oltre 500 scienziati e collaborazioni con Volkswagen, BMW e Google. Se…
  • 10000
    Future Living Berlin, il primo progetto Smart City di Panasonic in Germania. Il Gruppo Krebs e la Panasonic hanno avviato la costruzione di un complesso residenziale di smart house, le cosiddette case intelligenti, nel quartiere berlinese Adlershof. Il progetto, presentato alla IFA 2016 (International Funkaustellung) e finalizzato a diventare un modello di riferimento…

Leave a Reply