Arriva la Botanische Nacht: una notte nell’incanto del Giardino Botanico di Berlino

Questa sera le porte del bellissimo Giardino Botanico di Berlino si apriranno per una notte di visite ed eventi speciali. La Botanische Nacht, a partire dalle 17.00 e fino alle 02.00, ospiterà una serie di eventi per celebrare uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti della città. Si susseguiranno momenti dedicati alla musica di tutti i generi, dal tango e il balkan con i Tsching, la poesia in jazz con l’originale idea musicale dei Jazzpoeten, allo swing degli anni Sessanta con contaminazioni di groove e folk assieme a “Inflagranti”, ma anche le percussioni del complesso “Taiko Connection Berlin”.

Oltre alla musica, andranno in scena letture ad alta voce, come quelle del Poetry-Slammer Volker Struebing e i consigli letterari e musicali del duo “Lingua Cantat”, composto dall’attrice Claudia-Maria Franck e la pianista e cantante Annette Wisizla.

Il teatro occuperà uno spazio importante all’interno della manifestazione, in particolare segnaliamo l’appuntamento con Viola Livera e il suo “teatro narrato”, che porterà in scena il mondo delle fiabe in uno spettacolo di suoni e parol,e e il “Theater Anu” che presenterà uno spettacolo dal titolo “Wassetraeume”, con effetti e immagini caleidoscopiche ed eco suggestive.

Il programma completo qui

Le strade tortuose, i boschetti e le sorgenti che caratterizzano il Giardino saranno animate nel corso della serata da creature mitiche e spiriti della natura, che attraverso i loro giochi e la loro arte riusciranno a creare un’atmosfera unica e trasportare i visitatori in un ambiente da romanzo fantasy. Mimi, musicisti e cantastorie saranno al centro di una notte speciale, dai toni quasi magici, intrattenendo i curiosi e rallegrando la loro visita.

La Botanische Nacht sarà un’occasione per esplorare le meraviglie di un luogo dalla ricchezza naturale fuori dal comune, che offre a tutte le categorie di visitatori l’idea perfetta per trascorrere una serata alternativa e di qualità. Il Giardino, costruito fra il 1897 e il 1910 per opera dell’architetto Alfred Koerner e sotto la guida del direttore del Giardino Adolf Engler, permette di inoltrarsi nel mezzo delle bellezze naturali di tutto il mondo, in uno spazio che conta 6 mila metri quadrati di serre, 43 ettari e 22 mila specie di piante. Insomma, un vero e proprio viaggio fra le fragranze, i profumi e e le faune tipiche dei vari Paesi, per soddisfare la curiosità di tutti gli ospiti. Ogni angolo di questa vera e propria oasi verde in mezzo alla città riuscirà a stupirvi con qualche sorpresa naturalistica.

Per i visitatori della Botanische Nacht, si potrà accedere al Giardino attraverso queste entrate:

Haupteingang / Botanisches Museum (entrata principale)
Königin-Luise-Str.6-8 , 14195 Berlin-Dahlem

Entrate secondarie:

Unter den Eichen 5-6, 12203 Berlin-Steglitz
Willdenowstr.24, 12203 Berlin-Steglitz
Altensteinstr.15, 14195 Berlin-Dahlem

Il costo d’entrata è di 35,20€ se si acquista il biglietto prima della serata (informazioni sui punti vendita qui). Alla cassa del Giardino Botanico, a partire dalle 17.00, il costo è di 38€. I bambini sotto i 14 anni entrano gratis, così come i portatori di handicap. Per le visite in gruppo (ca. 20 persone), contattare l’indirizzo mail: tickets@wohlthat-entertainment.de

Per raggiungere il Giardino Botanico, che si trova all’indirizzo Königin-Luise-Platz 14195 Berlin (si fa riferimento alla zona della Freie Universitaet di Berlino), servirsi della linea U3 e scendere alla fermata di Dahlem-Dorf.

BOTANISCHE NACHT

Notte di apertura del Giardino Botanico di Berlino
Serata di intrattenimento con spettacoli dal vivo, musica e teatro

16 luglio 2016

Königin-Luise-Str.6-8 , 14195 Berlin-Dahlem (U3 Dahlem-Dorf)

Biglietti: 35,20€ – 38€

Immagine a disposizione per la stampa dal sito Botanische Nacht

Margherita Sgorbissa

Con sempre il solito imbarazzo delle autodescrizioni, mi presento: sono Mag e sono laureata in mediazione linguistica. Finita la vita in Italia, presto sarò a Berlino per iniziare un nuovo capitolo. Un grande legame che mi ha tenuta stretta alla realtà tedesca è stato sicuramente Berlino Cacio e Pepe Magazine, con cui collaboro dal 2011. Inutile citare la mia grandissima passione per la scrittura e il giornalismo!

Leave a Reply