Attentato di Nizza, oggi a Berlino una messa commemorativa. Ansia per le 3 berlinesi scomparse

Berlino ricorda le vittime dell’attentato di Nizza con una messa ecumenica celebrata al Duomo. «Dopo i terribili eventi di giovedì scorso dobbiamo dare spazio all’elaborazione del lutto, al dolore, alla memoria» ha dichiarato il sindaco della capitale Michael Müller. La funzione religiosa, che si è tenuta oggi a partire dalle 13, è stata pensata soprattutto per gli studenti e gli insegnanti berlinesi che si trovavano in gita a Nizza il 14 luglio e che nel frattempo sono tornati in Germania, profondamente scossi. Ma è stata in generale un’occasione di commemorazione e di fratellanza aperta a tutti, come sottolineato dalla portavoce del senato berlinese Daniela Augenstein.

Ansia per due studentesse e un’insegnante. Il numero dei morti causati dal folle gesto di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, l’autista del tir, non è ancora definitivo. Tra feriti gravi e dispersi il bilancio sembra destinato ad accrescersi. Anche Berlino teme per tre sue cittadine, ufficialmente nella lista dei dispersi: si tratta di due studentesse e di una professoressa della Paula-Fürst-Schule, istituto superiore situato nella parte ovest della città. In un primo momento il municipio di Charlottenburg aveva confermato il decesso delle tre berlinesi, ma poi le difficoltà delle autorità francesi a procedere con l’identificazione delle vittime aveva suggerito una maggiore prudenza e lasciato un barlume di speranza alle famiglie. Al momento dell’attentato sulla Promenade des Anglais si trovavano a Nizza 28 studenti dell’istituto, partiti in gita d’istruzione. Tra giovedì sera e sabato sono atterrati a Tegel anche i ragazzi delle altre classi in gita a Nizza, provenienti da diversi istituti berlinesi.

Il cordoglio di Berlino. Sempre sabato molti berlinesi si erano raccolti davanti alla Paula-Fürst-Schule e all’ambasciata francese a Pariser Platz, nei pressi di Brandenburger Tor, per deporre fiori e candele in memoria delle vittime della strage. Il senatore CDU Frank Henkel ha consegnato all’ambasciata francese un registro con le firme e le condoglianze di migliaia di cittadini. Gli eventi della Deutsch-französisches Fest (che dal 1963 celebra l’amicizia tra Francia e Germania) previsti per il 15 luglio sono stati naturalmente sospesi.

banner3okok (1)

Foto di copertina © Wikipedia – Volker Plass

Leave a Reply