Il meglio della street-art di Berlino degli ultimi anni in uno splendido video

Una tributo alla street-art di Berlino composto da frasi e parole trovate sui muri ordinate e messe in rima per diventare una canzone rap. Titolo: Berlin spricht für sich, Berlino parla….per sé. La casa di produzione ad averlo realizzato nel 2012 si chiama Eastcross Projects, ha base vicino ad Ostkreuz ed è aperta anche a nuove collaborazioni (scrivetegli qui ecp_berlin@yahoo.de se volete proporgli un lavoro o un progetto di partnership). Questo è il loro canale su Youtube.

Nel video ci sono opere di ogni tipo, stencil, sticker, spray, semplici tag  ed installazioni tra cui una splendida di Mark Jenkins sull’Oberbaumbrücke di un paio d’anni fa, oltre  ai lavori di C2arnobyl, sp 38, Just, bimer, asik, Loopsided foe, ruben, eps crew, bird, peps, sky walker, gno,. alanis, spam, mk, cuke, bosso fataka, roxor, bmp, orbit, m-city, oaese, miser mn, samc e molti altri ancora. Guardando gli ultimi secondi di video, quelli delle riprese notturne mentre si colorano i muri, viene subito alla mente il Thierry Guetta del geniale  film Exit through the gift shop di Banksy. Purtroppo molte delle cose ritratte non ci sono più,  la streetart è temporanea  per sua stessa definizione (purtroppo è anche il problema principale degli streetartist che devono trovare altri modi per fare soldi con la propria arte che la vendita dell’opera in sè). La musica, di cui c’è un intro campionato di Marlene Dietricht, ha un suo sound che prende dopo poco.

Qui il testo

Welcome home.
Welcome to Schwabylon.
Shoot the bank.
Die investorn wartn schon.
Gentrifick dich.
Keep it Liddl.
Der Kiez schwart über.
A city full of wasted people.
Rock'n'roll. ... the ... ... the West. ... the please.
I support Tacheles!

Never do the same ... twice.
Deutschland verrecke.
Liebig bleibt.
Seid bereit.
Rafft euch auf!
Die reichn wern ärmer
und die anderen auch.
Yes.
One life, one love, one crew!
Don't worry! Be happy!
Be 52.
Massiv agressiv.
Please turn off this TV.
The art is in a ... Look at this!
Just dope,
Just joke,
Just kunterbunt,
Just just.
Berlin bleibt undergrund!

Das ist Berlin, Berlin...

Sucht und Ordnung.
Hilfe.
Chic happen.
Berlin is for ... life.
Twenty-four seven.
Plus minus null.
Dreißig Grad.
Bitte lebn.
Wir bleiben alle.
Kopfkrank.
Breche Regeln!
Pssst... Brauchst du?
MDMA.
Berlin spricht Wande.
Bla bla bla...
Viva la bigarr! ... revolution!
Hässlich wilkommen.
We are the illusion.
You gogirl.
Occupy the sky.
U can all kiss my ass!
Morgen bin ich frei.
Gude laune?
Ich liebe die Kriese.
What the ... are you doing?
What ever.
Nix Mitte.
Liebe Schooligans.
More anarchy.
Kurt cocaine.
Cocaine for free.
Defekt.
Add the set.
Unser Haus.
Meine Wand.
Team kokain.
Tripte Teil.
Die Bank dankt.

Home street home.
City is sturzbetrunken.
Antidas.
Heldentat.
Over time.
Stunden.
Riot not quite.
Mutate and create.
No ausgang.
Game over.
I kill you.
Escape.
Erroarea.
Jumping is for stupid.
Society...
Exit.
One up do it.
Quality street.
Hier bin ich.
Anonym.
Neuköln scheist zuruck.
Full-time vandal.
Berlin.
I can quit anytime I want.
The older the war the younger the soldiers.
Emus Primus ... Not a Banksy.
Halt die Presse.
Ufo life.
Cops ruin everything around me.

Related Posts

  • Già da qualche anno Urban Nation invita a Berlino i migliori street artist del mondo per realizzare enormi murales sulle facciate dei palazzi. Il progetto si chiama One Wall, è partito nel 2013 e prevede la realizzazione di cinque murales all'anno sui palazzi della capitale tedesca. Gli artisti, provenienti da…
  • I graffiti di Berlino di Batscheba Hardy Ogni  tanto penso a come sarà Berlino fra qualche anno, quando non ci saranno più i resti del passato, quei muri su cui la libera creatività si è potuta sfogare…Intanto cerco di documentarli, fermando con i miei scatti il tempo. Intere facciate decorate da…
  • La street Art è una dei tanti volti di Berlino, uno dei più rappresentativi. Grazie ai lavori di tanti artisti internazionali che vivono o passano a Berlino tanti angoli e palazzi della città si colorano e trasformano. Oltre alla ben nota East Side Gallery, per chi vuole ammirare i graffiti berlinesi ci…
  • Una figura femminile insanguinata, in piedi, che osserva uno spettrale bosco innevato in cui si profila un uomo legato a un albero e trafitto da frecce, quasi come un San Sebastiano del Mantegna. È questo il soggetto del colossale murale dello street artist spagnolo Borondo, realizzato sulla facciata di un palazzo di 42…
  • Un gruppo di ragazzi incappucciati (o comunque con il volto pixellato nel video per evitare conseguenze legali) si arrampica su un terrapieno in fretta e furia. In mano tengono dei vasi di fiori, i tempi sono perfettamente coordinati. Quando un treno della S-Bahn di Berlino si ferma presso la vicina…

Leave a Reply