Berlino sempre più verde: nel 2016 saranno piantati 1400 nuovi alberi

Chi non conosce bene Berlino potrebbe pensare che il paesaggio della capitale tedesca sia sovrastato solo da vecchi palazzi, da un’infinita, e molto efficiente, rete di trasporti e da nuove avanguardistiche costruzioni. Ma Berlino offre in realtà molto di più, ad esempio aree verdi sempre più estese che rendono la vita in città più rilassata e piacevole. Con i suoi 440.000 alberi piantati lungo le strade (escludendo dunque i parchi, splendidi ed enormi polmoni verdi della città) Berlino è già una delle metropoli più verdi al mondo.

Alberi per Berlino: la campagna. Ma l’amministrazione berlinese vuole fare ancora di più. Nel 2012, così,  è stata lanciata la campagna di raccolta fondi Stadtbäume für Berlin, promossa dal Dipartimento del Senato per lo Sviluppo Urbano e l’Ambiente. Negli scorsi tre anni, l’iniziativa ha già raccolto abbastanza donazioni da riuscire a piantare in città ben 5000 alberi “di strada” e per il 2016 se ne prevedono altri 1400 nuovi. Secondo la campagna, l’aria che si respirerà a Berlino sarà fino a dieci volte più pulita, fattore che migliorerà sensibilmente la qualità della vita urbana. I nuovi alberi piantati, inoltre, proteggeranno meglio dalla calura estiva, dalla pioggia e dalle folate di vento che a volte spazzano implacabilmente Berlino, oltre a rendere la città sempre più bella e a misura d’uomo.

stadtbaeume_intro1_780
La campagna Stadtbäume für Berlin – Photo © stadtentwicklung.berlin.de

Come funziona l’iniziativa. Il progetto di rendere Berlino sempre più verde mira a contrastare la crescente perdita di alberi registrata tra 2005 e 2011 lungo le strade berlinesi, eliminati perché pericolanti o in seguito al processo di progressiva cementificazione. L’obiettivo finale dell’iniziativa è quello di raggiungere il numero di 10.000 nuovi alberi entro il 2017 e i cittadini berlinesi stanno rispondendo molto bene alla raccolta fondi. Finora hanno donato, infatti, ben 612.000 euro. Per piantare un nuovo albero e curarlo – soprattutto nei primi tre anni di vita, i più delicati – occorrono circa 1200 euro. Chi fa un’offerta può scegliere la zona di Berlino in cui contribuisce ad “adottare” un albero. Una volta raggiunti 500 euro, il Senato provvede a finanziare l’importo restante. É possibile seguire il progresso del progetto – e verificare se il proprio albero è stato piantato – grazie a un’apposita mappa interattiva sul sito.

Mappa
Photo © stadtentwicklung.berlin.de

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

In copertina: Tiergarten – Photo © Jen Morgan CC BY SA 2.0

Jale Farrokhnia

Classe '91, calabrese di nascita ma apolide di fatto. Ho nutrito sin da piccola una grande passione per la letteratura e per la scrittura, che mi hanno fatto approdare tra i banchi di un liceo classico che ho amato. Nel 2010, tra un viaggio e l'altro, mi sono trasferita a Pisa per studiare Lettere Classiche e per specializzarmi poi in Filologia e Storia dell'Antichità, pur essendo allo stesso tempo un'appassionata di tecnologia,social media e lingue moderne. Dopo la laurea mi sono trasferita a Berlino per un breve e intenso tirocinio e ora, somewhere in Italy, cerco ancora la mia strada con un piede nel mondo accademico e l'altro tra le molteplici alternative.

Leave a Reply