Berlino, l’Italia assume la Presidenza dell’Alleanza Internazionale per il Ricordo dell’Olocausto

Il 6 marzo, presso l’Ambasciata italiana a Berlino, l’Italia ha assunto la presidenza dell’Alleanza internazionale per il Ricordo dell’Olocausto

L’ex Presidente svizzero dell’Alleanza internazionale per il ricordo dell’olocausto (IHRA), Benno Bättig, ha ceduto il posto al nuovo Presidente italiano Sandro De Bernardin. In apertura alla cerimonia è intervenuto Pietro Benassi, Ambasciatore dell’Italia a Berlino e membro dell’IHRA dal 1999. A seguire il nuovo Presidente Sandro De Bernardin ha voluto sottolineare gli obiettivi che intende perseguire. Tra questi vi è l’incremento della visibilità dell’IHRA e l’aumento della consapevolezza generale sul tema dell’olocausto. La salvaguardia della memoria dovrà avvenire a partire dall’Italia, contraddicendo tutte le distorsioni informative a beneficio delle future generazioni.

La serata all’Ambasciata Italiana a Berlino

Nel corso della serata si sono alternati ospiti di prima rilevanza. La Dott.ssa Juliane Wetzel, del Centro di Ricerca sull’Antisemitismo alla Technische Universität e membro della delegazione tedesca dell’IHRA, ha presentato il libro “Polizze di Rifugiato, dal 1933 fino a Oggi: Sfide e le Responsabilità”. Il testo si propone di ereditare l’insegnamento del passato per costruire e fortificare una politica sempre più etica, responsabile e razionale. Il commento del Prof. Giulio Busi si è soffermato sulla necessità di opporsi alle distorsioni sul tema dell’Olocausto. Il professore, direttore dell’Istituto di Studi ebrei alla Freie Universität di Berlino, ha sottolineato la centralità del sistema di istruzione per informare i giovani e migliorare il presente.

A tale proposito Giuseppe Pierro, Deputato della Delegazione italiana all’IHRA, ha presentato il film animato “La Stella di Andra e Tati”. Il filmato è il risultato di un progetto realizzato attraverso la collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione, la RAI e il centro di produzione video palermitano Larcadarte. Il video racconta la storia delle sorelle Bucci che furono deportate ad Auschwitz-Birkenau durante Seconda Guerra mondiale alla tenera età di 4 e 6 anni, illustrandone le sofferenze subite.

I vincitori dello “YOUNG PEOPLE REMEMBER SHOAH” 2017/2018.

La cerimonia si è conclusa con la premiazione del concorso nazionale “Young people remember the Shoah”, volto alla commemorazione dell’olocausto. Per iniziativa del ministro dell’istruzione i migliori lavori degli studenti sono stati raccolti in una mostra itinerante. Le scuole primarie vincitrici sono: la “Carlo Collodi” di Fidenza (PR), Emilia Romagna; la “S. Spaventa Filippi” di Avigliano (PZ), Basilicata e la “Don Roberto Angeli” di Livorno dalla Toscana. A seguire le scuole medie vincitrici: la “Agatino Malerba” di Catania dalla Sicilia, la “Don Lorenzo Milani” di Ariano Irpino (Av) dalla Campania e a seguire la “Druento” (TO) dal Piemonte. Ed infine la lista delle scuole medie superiori: la “Tonino Guerra” di Novafeltria (RN) dall’Emilia Romagna, la “Betty Ambiveri di Presezzo (BG) dalla Lombardia, la “De Petra” di Casoli (CH) dall’Abruzzo, la “G. Marconi Canosa di Puglia (BT) ed ultima la “Torlonia Bellissario” di Avezzano (AQ) dall’Abruzzo.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply