Cosa fare se ricevi una multa per condivisione o download di file in Germania

filesharing

Ricevuto un richiamo per aver condiviso file online? Ecco come comportarsi in Germania.

Spesso succede a chi si è trasferito da poco in Germania e continua a mantenere le vecchie abitudini, come quella di scaricare film o canzoni online. I tedeschi negli ultimi anni hanno quasi completamente automatizzato il sistema per controllare e punire il filesharing. Così vengono inviate ogni giorno quasi 10.000 lettere di richiamo e multe per violazione dei diritti d’autore! Per questo motivo abbiamo creato una guida che chiarisce l’argomento e spiega cosa fare nel caso in cui siate accusati di filesharing in Germania.

  1. Che cosa è la condivisione di file?
  2. Quando è illegale la condivisione di file?
  3. Che cos’è la fabbrica dei richiami?
  4. Che cosa implica un richiamo per la condivisione di file?
  5. Come devo rispondere a un avvertimento?
  6. Perché è importante il supporto legale?

1. Che cosa è la condivisione di file?

La condivisione di file – filesharing – è il trasferimento diretto di file tra utenti in internet che utilizzano una rete di condivisione di file. Si tratta della possibilità tecnica di scambiare file tra più utenti in linea. Il filesharing riguarda portali di condivisione dove film o file musicali scaricati nel proprio computer tramite programmi speciali vengono poi resi disponibili attraverso i computer degli utenti. La tecnica utilizzata si chiama “peer-to-peer”, tradotta in italiano come “trasferimento di file da un computer all’altro”.

2. Quando è illegale la condivisione di file?

In Germania chiunque offra canzoni, giochi o film tramite portali peer-to-peer senza il permesso del proprietario del copyright commette quasi sempre un’azione illegale. Chi è coinvolto in tali scambi via internet commette una violazione del copyright e deve aspettarsi di essere perseguito dal proprietario del copyright o da un avvocato da lui autorizzato. Chi riceve un avviso (Abmahnung) deve rispondere immediatamente o rischia conseguenze potenzialmente molto costose. La maggior parte dei richiami impugnano il caricamento piuttosto che il semplice download di file. Questo succede spesso poiché le impostazioni di default dei portali di condivisione prevedono che i file scaricati vengano messi automaticamente a disposizione di altri utenti per il download. Colui che scarica un file contribuisce quindi alla sua circolazione e pertanto viola la legge sul copyright (§ 19a UrhG).

3. Che cos’è la “fabbrica dei richiami”?

A volte si sente parlare di Abmahnindustrie, letteralmente “fabbrica dei richiami”. In Germania ci sono studi legali specializzati (Abmahnkanzleien) nel monito della condivisione di file che ogni giorno inviano una marea di richiami. Si tratta di un business di successo e in costante crescita. Ogni mese gli internet provider forniscono ai rappresentanti legati di case cinematografiche e discografiche dati relativi a oltre 300.000 connessioni. Questo spiega i circa 3,5 milioni di tedeschi all’anno che ricevono una lettera di avvertimento. Un numero non indifferente che conferma l’elevato rischio associato con il download (illegale) attraverso le reti di file sharing in Germania. Iniziata manualmente da pochi avvocati, la pratica dell’Abmahnindustrie è stata negli ultimi anni completamente automatizzata e – a discapito delle persone colpite – spesso abbondano gli errori e i richiami sono ingiustificati.

4. Perché è importante il supporto legale?

Il richiamo inviato è fondato su un sospetto di violazione di copyright e non su un fatto. Dal punto di vista legale, già il fatto che dati relativi al traffico degli utenti vengano forniti alle case discografiche e cinematografiche suscita molte critiche. Inoltre gli esperti legali cercano sempre di valutare se sussistono condizioni che permettono di cancellare o ridurre la multa. Tra i motivi più ricorrenti vi sono:

– L’accusa non è corretta, ad esempio l’indirizzo IP potrebbe non essere corretto.

– La persona accusata non è responsabile per il filesharing, ma lo sono ad esempio il coniuge, i figli o ospiti temporanei.

– La dichiarazione di ingiunzione è troppo generale o troppo ampia.

– L’importo del risarcimento richiesto è troppo elevato.

– Le tasse e le spese legali sono irragionevolmente alte.

5. Che cosa implica un richiamo per la condivisione di file?

Con la lettera di richiamo arriva anche la richiesta di pagare una determinata somma di denaro. Oltre a una multa (Abmahnung) la parte colpita richiede un’ingiunzione di pagamento per risarcimento spese (Schadensersatz) a indennizzo dei danni economici subiti dall’infrazione di una licenza fittizia. I costi dell’accertamento vengono anch’essi addebitati all’accusato. La somma da pagare può variare considerevolmente. Nel caso di una prima infrazione di copyright da parte di un utente privato che ha effettuato il filesharing di una canzone l’importo della multa può oscillare tra i €40 e i €152 e il risarcimento tra i €150 e i €200. Nel caso di filesharing di un intero album musicale è possibile sfiorare i €3000.

6. Cosa vogliono gli studi legali specializzati in filesharing?

Per gli studi legali che emettono i richiami esistono tre requisiti fondamentali che la persona accusata di violazione di copyright deve soddisfare:

–     Firma di una cosiddetta dichiarazione di cessazione (Unterlassungserklärung).

–     Carico di tutte le spese legali.

–    Pagamento di un indennizzo forfettario alla presunta parte lesa.

Attenzione! La firma dell’Unterlassungserklärung senza previa consultazione con un avvocato è particolarmente pericolosa per colui che ha commesso il reato. Una volta firmato tale documento si riducono drasticamente le possibilità di difendersi contro le rivendicazioni dell’autore. Una volta ricevuto un richiamo da uno studio legale (Abmahnkanzlei) è consigliato contattare subito un avvocato o richiedere ad esperti legali una consulenza al numero verde 0800 800 30 08 (lingue: tedesco e inglese).

Hai ricevuto una lettera di richiamo per filesharing? Prenota un appuntamento gratuito con un avvocato in Germania per chiarire la tua situazione e i tuoi diritti.

Foto: ©Dirk Vorderstraße – Filesharing-Abmahnung, CC BY 2.0

Related Posts

  • Cosa succede se si passa con il semaforo rosso in Germania? Tanto in Germania quanto in Italia passare con il semaforo rosso rappresenta una grave infrazione oltre che un pericolo per automobilisti, ciclisti e pedoni. In base ai secondi trascorsi dall'accensione del rosso, in Germania la multa può essere di…
  • Volete lasciare il vostro posto di lavoro, ma non desiderate fare di tutto per farvi licenziare. A volte (ma non sempre), l'Aufhebungsvertrag rappresenta una buona alternativa. Per tutti gli stranieri che lavorano in Germania, ecco una breve guida offerta da FragRobin.d che chiarisce tutti i punti principali connessi a un…
  • Così come in Italia, anche in Germania esiste una legge che protegge i cittadini contro i licenziamenti illegittimi, si chiama Kündigungsschutz - abbreviato in KSchG. Esistono però alcune differenze rispetto alla legge itaiana! Sebbene il diritto del lavoro tedesco sia un tema oscuro ai piú, per chi vive in Germania é quindi importante…
  • Guidare in Germania è per molti automobilisti un sogno, poiché la Germania è l´unico paese del mondo in cui non esiste un limite di velocità nelle autostrade. É quindi possibile sfrecciare senza il rischio di essere fotografati e poi ricevere a casa una multa salata. Per essere precisi, esistono anche altri paesi senza…
  • Trovare un lavoro in Germania é per molti italiani una delle prime sfide in questo paese, e anche una bella soddisfazione quando ci si riesce. Ma cosa fare quando -purtroppo- arriva il licenziamento? Tanto a Berlino quanto in altre città tedesche i licenziamenti sono all'ordine del giorno, indipendentemente dal fatto…

Chiara Polacchini

Dall'Italia alla Germania, passando per Spagna, Francia e Stati Uniti. Amante di marketing e lingue straniere, da 5 anni ho fatto di Berlino la mia nuova casa.

Leave a Reply