Wanderlust, imperdibile mostra a Berlino con lavori di Friedrich, Renoir e persino Björk

© Camilla Nardelotto - Il viandante sul mare di nebbia, Caspar David Friedrich (1817)

A Berlino una mostra dedicata alla rielaborazione artistica del concetto di Wanderlust, ovvero il piacere del girovagare.

La bellezza della lingua tedesca è riconducibile alla sua essenzialità e capacità di spiegare concetti di tipo filosofico (e non) utilizzando una sola parola. Caso lampante è la parola Wanderlust, che tradotta in italiano vuol dire “desiderio di errare”, ovvero il nome e il tema scelto per la bellissima mostra fino al 16 settembre all’Alte Nationalgalerie di Berlino. L’esposizione raccoglie quadri di 120 pittori diversi tra cui giganti del calibro di Caspar David Friedrich, Auguste Renoir e Ernst Ludwig Kirchner nonché un’installazione a tema di Björk.

© Maria Assunta Vitale - Ernst Ludwig Kirchner , Sertig Valley
© Maria Assunta Vitale – Ernst Ludwig Kirchner , Sertig Valley

La mostra Wanderlust

Protagonista indiscusso della mostra è il Viandante sul mare di nebbia (Wanderer über dem Nebelmeer) di Caspar David Friedrich, esempio di come nel romanticismo la relazione tra l’uomo e l’immensità della natura sia stato un argomento ricorrente anche nella pittura. Molti personaggi, sia il Viandante di Friedrich che altri protagonisti della mostra, sono appositamente raffigurati di spalle, senza che ne sia delineato il volto. La mostra è un insieme di bellissime opere con punte come la Donna alla finestraUn uomo e una donna in contemplazione alla luna, Il Watzmann, Eichbaum im Schnee e Verschneite Hütte. Si passa dall’ Auguste Renoir di Il sentiero nell’erba alta all’ Ernst Ludwig Kirchner di Sertig Valley E poi: Emil Nolde con Winter, Hans Thoma con Solitude, Jakob Philipp Hackert con Eruzione del Vesuvio nel 1774 e Karl Eduard Biermann con Das Wetterhorn . Oltre ai dipinti sono presenti anche lavori su carta, come Il disegnatore seduto nell’erba di Carl Blechen e video/installazione della cantante islandese Björk dal titolo Wanderlust: Encyclopedia Pictura.

© Maria Assunta Vitale - Karl Eduard Biermann, Das Wetterhorn
© Maria Assunta Vitale – Karl Eduard Biermann, Das Wetterhorn

L’Alte Nationalgalerie di Berlino

L’Alte Nationalgalerie rappresenta una vera e proprio finestra sull’arte del XIX secolo. Fa parte dei Staatliche Museen zu Berlin (Musei nazionali di Berlino) ed è uno dei cinque musei costruiti tra il 1824 e il 1930 sull‘Isola dei musei. L’Alte Nationalgalerie venne costruita nel 1876 su progetto dell’architetto tedesco Johann Heinrich Strack. La struttura venne adibita per ospitare le opere di artisti tedeschi e, più in generale, europei del XIX secolo, tra i quali vanno annoverati gli illuministi francesi e l’immancabile Caspar David Friedrich. Rimasta nel territorio della Germania dell’est durante gli anni del Muro, ha subito diversi lavori di ammodernamento al momento della riunificazione tedesca.

© Camilla Nardelotto - Monaco in riva al mare e Abbazia nel querceto di Caspar David Friedrich
© Camilla Nardelotto – Monaco in riva al mare e Abbazia nel querceto di Caspar David Friedrich

Wanderlust: da Caspar David Friedrich ad Auguste Renoir

Dal 10 maggio al 16 settembre 2018

Alte Nationalgalerie

Bodestraße 1-3, 10178 Berlino

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18  tranne il giovedì dalle 10 alle 20 (lunedì chiuso)

Costo biglietto 12 euro, ridotto 6 euro

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: © Camilla Nardelotto – Il viandante sul mare di nebbia, Caspar David Friedrich (1817)

 

Leave a Reply