Germania, caccia alla gang che assalta portavalori con lanciarazzi

 

Germania, è caccia alla gang che lo scorso sabato sera hanno assalito un furgone portavalori nella zona di Dortmund con lanciarazzi e fucili mitragliatori. Secondo la portavoce della polizia Cornelia Weigandt, che ne ha parlato con il The Local, il colpo sarebbe molto simile ad uno andato in scena lo scorso mese a Berlino.

Il colpo, un scena da film. Dortmund, ore 7 di sabato sera. Una macchina si ferma improvvisamente davanti ad un furgone portavalori bloccandogli il transito. Il furgone prova la retromarcia, ma un’altra auto gli si è fermata dietro. Scendono quattro uomini mascherati. Con dei fucili mitragliatori hanno cominciato a sparare sul cofano del furgone mentre con dei lanciarazzi hanno colpito, fino ad aprirlo, il portellone posteriore. Durante l’azione è passata una macchina di estranei che è stata allontanata a forza di urla. Secondo quanto riportato da un testimone gli stessi assalitori hanno gridato fra di loro (parlando in tedesco) e minacciato i passeggeri all’interno del furgone rimasti, comunque, alla fine illesi. Nel giro di pochi minuti i rapinatori sono risaliti nelle due auto con il bottino.

Le ricerche della polizia. La polizia è arrivata pochi minuti dopo sulla scena del crimine. Hanno prima cercato di rintracciare le due auto utilizzate per il colpo, trovandole a pochi km di distanza abbandonate,una ancora accesa e l’altra in fiamme. Entrambe sono risultate poi essere state rubate nelle settimane precedenti.

Il caso di Berlino. Il crimine ha molti punti in comune con un colpo andato di scena a Berlino lo scorso mese quando una banda, stavolta di sei unità, ha assalito un furgone portavalori con fucili mitragliatori. Anche lì furono utilizzate due auto per l’assalto, entrambe poco dopo abbandonate.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Related Posts

  • 10000
    Un museo dedicato all'arte bandita da nazisti (prima) e comunisti (dopo) in Germania. È quello inaugurato l'8 dicembre 2015 a Solingen, ovest della Germania, alla presenza del presidente del Bundestag. Il nome è Zentrum für verfolgte Künste e, in realtà, conterrà anche opere perseguitate in altre parti del mondo e in altre epoche…
  • 10000
    La complessità del quadro siriano e del pericolo di IS per l’Europa ha costretto il governo di Berlino ad abbandonare la dottrina del non-intervento e decidere d’intervenire militarmente in Siria, una svolta nella storia della recente politica estera tedesca. Angela Merkel desidera così dare alla Germania un nuovo ruolo internazionale,…
  • 10000
    “Un anello per domarli, un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli.” Una filastrocca che forse sarà venuta in mente a qualcuno dei vigili del fuoco della piccola cittadina tedesca di Osnabrück, nel sud della Sassonia, quando qualche giorno fa sono stati chiamati per un intervento di…
  • 10000
    101 chilometri di pista ciclabile paralleli all'autostrada A 40 che collega Duisburg ad Hamm: si chiamerà RS1, dove la R sta per Radschnellweg, percorso veloce per bici ed è il progetto, con cantieri già aperti, che sta prendendo vita nella zona della Ruhr, una delle regioni con la più alta concentrazione…
  • 10000
    Artemisia è un progetto che si propone di fare rete tra i genitori italiani che crescono in Germania un figlio disabile. Fondato da Amelia Massetti alla fine del 2015, Artemisia organizza incontri mensili con genitori, insegnanti e operatori che si occupano delle diverse abilità per discutere insieme eventuali problematiche e…

Leave a Reply