Germania, cresce la destra anti-islam. In Assia è terza forza

Delusione per CDU e SPD e grande successo per AfD nelle elezioni comunali in Assia dello scorso 6 marzo. Come riportato da Frankfurter Rundschau, il partito di destra euroscettico e anti-islam Alternative für Deutschland sale a terza forza politica regionale, confermando una tendenza di consensi in crescita. Il risultato delle comunali in Assia è emblematico di un trend nazionale di radicalizzazione a destra dell’elettorato, sull’onda della crisi migratoria.

Le elezioni comunali in Assia. Un bilancio. Le proiezioni dello scorso lunedì 7 marzo annunciavano un ribaltamento senza precedenti dei rapporti di forza: AfD si prospettava già terzo partito regionale, con consensi superiori al 20% in più di un comune dell’Assia e un 13,2% a livello regionale. Nonostante lo spoglio finale attesti un successo meno sorprendente per AfD (11,9% a fronte dell’annunciato 13,2%), il partito euroscettico e populista si conferma terza forza politica regionale davanti a die Grünen (verdi) e dietro a CDU ed SPD, che rimangono rispettivamente primo e secondo partito nella regione, nonostante le consistenti perdite di elettori. Il 28,9% raggiunto dalla CDU è il suo peggior risultato in Assia dal 1960, il 28,5% della SPD il peggiore di sempre nella regione. Anche die Grünen incassano una sconfitta, perdendo 7 punti percentuali rispetto alle ultime elezioni comunali. Festeggiano invece, oltre ad AfD, anche FDP (Freie Demokratische Partei, partito liberale democratico) e i partiti di sinistra die Linke e Linke Liste, che guadagnano rispettivamente 2,5 e 1,2 punti percentuali rispetto alle elezioni del 2009. L’affluenza alle urne è stata in lieve aumento (+0,3%) rispetto alle ultime comunali.

Il successo di AfD. Pare che molti dei voti guadagnati da AfD siano stati strappati alla CDU: Alternative für Deutschland si propone infatti come valvola di sfogo per i cittadini spaventati dall’afflusso di migranti e stanchi della “politica di benvenuto” del governo Merkel e delle discussioni dei partiti tradizioni circa la questione rifugiati. La radicalizzazione a destra dell’elettorato è dunque segno dell’insicurezza dilagata in Germania per via della crisi migratoria che ha investito l’Europa a partire dall’estate del 2015. Con una campagna “anti-rifugiati e anti-islam”, AfD fa leva sulla paura, la preoccupazione e l’insicurezza dei cittadini tedeschi. La CDU ha dichiarato che non ci sarà cooperazione con «i partiti radicali».

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

 Foto di copertina © Metropolico.org CC BY-SA 2.0

Related Posts

  • I tedeschi sono sempre più scontenti della politica di Angela Merkel e dell'Union. Se le elezioni per il Bundestag, la camera dei deputati, si tenessero oggi, Alternative für Deutschland, forza di destra euroscettica e populista, si affermerebbe come il terzo partito di Germania. Sono questi i due principali risultati del sondaggio commissionato a…
  • Uno stupro, sessanta denunce per molestie sessuali, più un'altra trentina per furti o tentativi di furto: il resoconto della notte di San Silvestro intorno alla stazione di Colonia è tragico. Molte informazioni devono ancora essere confermate, ma ci sono alcuni punti ormai incontestabili sugli autori: -si muovevano in branco. -sono…
  • Settimana da dimenticare in Germania sul fronte delle violenze a sfondo xenofobo. Dopo gli inquietanti fatti di Clausnitz di giovedì, quando una folla urlante aveva assediato un bus di migranti al grido di «noi siamo il popolo», nel weekend si sono susseguiti ulteriori episodi di intolleranza in tutto il Paese.…
  • Dopo un mese e mezzo continuano le indagini degli inquirenti sui colpevoli dei furti e delle molestie sessuali durante la terribile notte di Capodanno a Colonia. Negli scorsi giorni il pubblico ministero cittadino Ulrich Bremer ha rilasciato alcuni dati ufficiali: 3 arrestati erano rifugiati siriani o iracheni, di cui solo…
  • In Germania l'allarme terrorismo cresce. La giornata di giovedì 4 febbraio 2016 si è aperta con una retata, contemporaneamente a Berlino, nelle regioni di Nordrhein Westfalen e Niedersachsen, in cui circa 450 poliziotti e forze speciali hanno perquisito 4 abitazioni e 2 imprese per sventare un sospetto attentato terroristico di matrice…

Gloria Reményi

Italiana per parte di mamma, ungherese per parte di papà, mi piace definirmi 50/50 a tutti gli effetti. Il mio anno di nascita – il 1989 – ha probabilmente deciso il mio destino berlinese. Mi sono trasferita a Berlino nel 2012 per conseguire la laurea magistrale in "Culture dell'Europa centrale e orientale" e ci sono rimasta. Amo la letteratura, da accanita lettrice e aspirante scrittrice.

Leave a Reply