Germania, giovani pompieri appiccavano incendi per spegnerli e fare gli eroi

Corte di Ahrensburg, land del Schleswig-Holstein, nord della Germania: quattro giovani vigili del fuoco volontari sono stati condannati per avere appiccato quattro incendi nel 2014 per poi essere chiamati a spegnerli e sentirsi “eroi per un giorno”.

Come riporta il Kieler Nachrichten i danni sono stati per fortuna lievi, ma i rischi alti. Ad essere stati incendiati sono stati negozi e balle di fieno. All’epoca dei crimini tutti i condannati avevano tra i 17 e i 20 anni, ragione per cui a processarli è stato il giudice minorile. Le pene sono state quindi lievi, con  multe tra i 300 € e i 1000 € e obbligo di sedute con lo psicologo.

Secondo la corte all’interno del gruppo c’era un vero e proprio leader: “Senza di lui gli altri tre non avrebbero mai commesso i reati”. Per lui ci saranno anche 100 ore da scontare in lavori socialmente utili. “Non m sentivo parte del gruppo, non avevo amici” ha dichiarato durante il processo il giovane per cercare di giustificarsi. “I vigili del fuoco hanno il compito di proteggere e non di mettere a repentaglio la sicurezza della comunità” si legge nella sentenza. Sulla stessa falsariga il giudizio del capo dei vigili del fuoco di Ahrensfelde,  Peter Körner: “Ha danneggiato la reputazione dei pompieri e messo in pericolo la salute dei suoi colleghi”.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Leave a Reply