Ha già aperto l’Holzmarkt, il nuovo Bar 25 di Berlino

Il Bar25 (uno dei più celebri locali berlinesi del post muro) ha chiuso ormai dal 2010 e dallo scorso gennaio ha chiuso anche il Kater Holzig, ovvero il locale che lo aveva rimpiazzato dall’altra parte del fiume (era degli stessi gestori). La colpa? La gentrification di cui abbiamo parlato spesso (lo Yaam l’ultimo caso)  Nel frattempo, proprio dove un tempo esisteva il Bar 25 sono iniziati i lavori per una nuova, ambiziosa opera eco-sostenibile proprio dove c’era un tempo il Bar25. Non solo un locale, anzi il locale (che forse si chiamerà proprio Kater Holzig) è forse la cosa minore, ma un villaggio residenziale e culturale che avrà al suo interno un’area per bambini, un hotel, un café, un ristorante, una terrazza, un teatro e un’area semplicemente libera e selvaggia. I lavori vanno spediti, ma una parte di questo nuovo, entusiasmante progetto già è visitabile ogni settimana dal giovedì alla domenica. Il bar e l’area per bambini sono già aperti da alcuni mesi e così, quando c’è sole, i dj si alternano in consolle e ci si può sedere su una delle tante sdraio lungo il fiume a godersi un po’ di rilassatezza berlinese. In alto c’è anche un piccolo locale che non sarà lo stesso in cui si ballerà in futuro, ma ogni tanto ci si balla anche adesso (tenetevi aggiornati sulla pagina facebook per sapere quando).

Scriveremo in futuro e più dettagliatamente dell’Holzmarkt (il nome viene dalla strada su cui è situato, Holzmarkstrasse. Nel frattempo ecco 10 foto (per la verità due sono illustrazioni grafiche del progetto) su come apparirà e come è tuttora.

Holzmarkt

Holzmarktstrasse 25, 10243 Berlino

Fermata metro Ostbahnhof

http://www.holzmarkt.com/

Dal giovedì al sabato dalle 16 e la domenica dalle 14.00

SCOPRI GLI ALTRI LOCALI DI BERLINO, CLICCA QUI 

Schermata 04-2456771 alle 13.00.31

Kater-HolzigIMG_3103IMG_3100IMG_3113IMG_3101IMG_3119IMG_3104IMG_3111IMG_3107  

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply